18/08/2022

La torre di via Aquileia a Udine, uno dei simboli storici della cità e sede del consorzio per la salvaguardia per i castelli, verrà riaperta ai visitatori esterni domenica 22 ssettembre, dalle ore 16 alle ore 19, in occasioene delle Giornate europee del Patrimonio ma anche nell’ambito delle iniziative per il 50 anni del consorzio.. IL presidente arch. Roberto raccanello e i suoi stretti collaborti faranno da guida nella visita a questo antico manufattoi, che già nell’ultima girnata di Friuli doc aveva aperto le porte al pubblico, presentatosi numeroso, nonostante le sirene dei succulenti stand enogastronomici, a partire a quelli organizzati nelle vicinanze della torre dagli stiriani.

Il manuffato è stato restaurato dal Consorzio e reso fruibile alle sie attività istituzionali, dopo un alunga storia, fatta anche di abbandoni e di tentativi di demolizione, come voleva fare nel 1852 l’allora amministrazione comunale, senza più denaro per mantenerla. La torre è portatrice di aspetti poco conosciuti dell’antico sistema difensivo della città urbanistico difensivo della città e faceva parte del quinto circuito murario di ben 7.117 metri , ultimato nel 1440. Questa cerchia sopravvisse fino a metà dell’1800 e comprendeva 9 torri portaie e ben 32 torri scudate. Dalla genrale demolizione di mura e torri, avvenuta tra il 1870 e il 1918, si salvarono porta Aquileia e torre Villalta. L’ultima ad essere demolita fu porta San Lazzaro, nel 1955.

Share Button

Comments are closed.