11/06/2024

Con quindici giorni di anticipo sul calendario previsto, le iscrizioni agli istituti superiori saranno aperte dal 15 gennaio al 15 febbraio per quest’anno.
Date le recenti grandi evoluzioni dell’istituto Linussio del Medio Friuli, abbiamo chiesto al dirigente scolastico Vittorio Borghetto, perché scegliere di non andare nelle grandi città?
Il dottor Borghetto ci ha ricordato l’importanza della gestione del tempo che, dovendo alzarsi alle sei del mattino per raggiungere Udine o Pordenone e rientrando non prima delle quindici, significa rinunciare alle attività di studio, ovvero di svago, sportive, musicali e tutte quelle organizzate al di fuori dell’ambiente scolastico. Tutto è formazione, i giovani che rimangono nel territorio hanno dimostrato statisticamente di conseguire migliori risultati nei test d’immissione alle università (dati Fondazione Agnelli), ma soprattutto possono fruire di una scelta diversificata, pur rimanendo esclusivamente in ambiti dove è altissima la probabilità di trovare un lavoro utile.
Nel sito web www.linussio.it sono esposte nel dettaglio le offerte formative disponibili: liceo scientifico; istituto tecnico settore economico, amministrazione, finanza e marketing; istituto professionale per l’industria e l’artigianato – manutenzione e assistenza tecnica; istituto professionale per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera; istituto professionale per i servizi commerciali; istituto professionale per l’agricoltura con convitto annesso e azienda agraria.
Entro il 15 febbraio i genitori dovranno iscrivere i propri figli al primo anno, cercando di fare la scelta migliore sia dal punto di vista dell’indirizzo di studio, sia dell’indirizzo geografico. Per quelli del Medio Friuli e non solo, sarà opportuno considerare anche che migrare quotidianamente verso i capoluoghi di provincia, non significa obbligatoriamente frequentare istituti qualitativamente migliori, ma certamente più affollati, dato che la media delle classi a Codroipo e Pozzuolo del Friuli è di poco superiore a venti studenti.

Share Button

Comments are closed.