25/02/2024

La Giunta regionale, incontrando a Trieste le parti sociali, ha avviato il percorso di concertazione e condivisione su “Rilancimpresa”, il Piano di sviluppo del settore industriale in Friuli Venezia Giulia. Il Piano, già anticipato a gennaio nelle linee principali nell’ambito della vertenza Electrolux, mira a rilanciare il settore manifatturiero, affrontando anche la difficile fase di crisi del settore industriale. Il Piano propone come linee fondamentali l’innovazione, l’internazionalizzazione, il rilancio degli investimenti in tecnologia, lo sviluppo delle opportunità della “green economy”, l’applicazione strategica dei principi della responsabilità sociale d’impresa. Nel Piano, oltre al potenziamento degli strumenti operativi per fronteggiare le situazioni di crisi, vengono tracciate le tre direttrici di intervento per il rilancio del settore industriale: azioni per una nuova manifattura competitiva, essendo il Fvg una delle regioni italiane a maggiore vocazione in questo settore; attrazione di nuovi investimenti, utilizzando anche la leva fiscale; infine semplificazione nelle procedure. “In questo Piano di sviluppo del settore industriale la nostra attenzione va soprattutto alla fase del rilancio dell’impresa regionale” ha indicato la presidente della Regione, Debora Serracchiani. “Andremo a ridefinire le filiere, anche sulla base delle indicazioni di prospettiva dei diversi comparti del manifatturiero – ha osservato il vicepresidente della Regione ed assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello – ma andando contemporaneamente ad inserirne di nuove, riguardanti ad esempio la nautica e le biotecnologie”.

Share Button

Comments are closed.