28/05/2024

L’amministrazione comunale e sette rappresentanti delle marine – quattro di Lignano e tre di Aprilia Marittima – sono stati i protagonisti della cerimonia di consegna della Bandiera Blu assegnata dal Fee (Foundation for Environmental Education) per la 27esima volta alle spiagge lignanesi, a ulteriore riprova della qualità offerta dalla località balneare friulana.

Il vessillo è stato ricevuto ufficialmente dal Comune nello scorso mese di maggio – presente l’assessore al turismo Massimo Brini -, ma il protocollo indicato dal Fee presuppone che un’ulteriore cerimonia venga svolta anche nelle località premiate. Così, nella Terrazza a Mare di Lignano, il sindaco Fanotto ha consegnato le bandiere a quattro marine di Lignano (Marina Uno, Marina di Punta Verde, Marina Punta Faro, Darsena Porto Vecchio) e tre di Aprilia Marittima (Marina Punta Gabbiani, Marina Aprilia Marittima, Marina Capo Nord).
Lignano - Foto di gruppo con Bandiere Blu
I requisiti per ottenere questo riconoscimento sono molto selettivi e devono rispondere a numerosi parametri: dall’efficienza della depurazione alla gestione dei rifiuti, dai servizi in spiaggia all’accessibilità per i disabili, passando per l’arredo urbano e la sicurezza, sono molti i fattori monitorati dal Fee. E anche questa volta, Lignano è stata promossa a pieni voti.

“Rispettare i parametri Fee non è una cosa scontata, né tanto meno facile” – afferma il sindaco Fanotto – “i criteri cambiano ogni anno e diventano più rigidi. Noi siamo sempre attenti alla crescita e al miglioramento della nostra offerta».

Accanto alla cerimonia di consegna del vessillo, la Terrazza a Mare ha ospitato anche il convegno sulle tematiche “Certificazioni ambientali e turismo”, tenuto dal professor Luca Mezzetti, ordinario di Diritto costituzionale all’Università di Bologna. «La Bandiera Blu – è un passaggio del suo intervento – è frutto anche dell’offerta di condizioni ambientali marine favorevoli dovute a scelte delle generazioni precedenti. Mi sento di dire che questo è un riconoscimento all’onestà, trasparenza e capacità della regione e degli enti locali che la compongono».
Con cortese preghiera di pubblicazione/diffusione.

Share Button

Comments are closed.