25/09/2022

Potrà essere anche un banco di prova per tentare interventi nella crisi Eaton, l’accordo firmato tra Fincantieri, Regione Friuli Venezia Giulia e organizzazioni sindacali Cisl, Cgil, Uil, che si concretizzerà anche, ma non solo, con l’apertura di uno sportello dell’Agenzia regionale per il lavoro nel sito produttivo di Monfalcone, nella promozione di

tirocini in azienda e nelle imprese dell’indotto, nella partecipazione alle reti territoriali Attiva Giovani e nella più vasta collaborazione nello sviluppo di politiche attive del lavoro, incluso l’aggiornamento degli standard previsti dal Repertorio delle qualificazioni regionali. L’accordo potrà già essere utilizzato come strumento di incontro fra la domanda e l’offerta di lavoro partendo dalla crisi aziendale della Eaton. Fincantieri e le parti sindacali valuteranno se ci sono le condizioni per assorbire e riqualificare i dipendenti dell’Eaton partendo proprio dall’analisi dei loro curricula attraverso l’Agenzia regionale per il lavoro.

Per assicurare l’efficacia degli interventi, il protocollo include la costituzione di un gruppo di lavoro paritetico composto da non più di tre rappresentanti per ciascuna delle parti firmatarie con il compito di monitorare, proporre miglioramenti e integrazioni, adottare iniziative per diffondere le attività.

Share Button

Comments are closed.