20/06/2024

di Gianfranco Biondi

Sarà la Casa di Joy, associazione no profit con sede a Udine che si occupa di rendere più lieve il percorso di cura ed assistenza dei bambini malati oncologici, la beneficiaria dei fondi di solidarietà che proverranno dalla vasta platea di clienti dei supermercati ed ipermercati Despar, Interspar ed Eurospar del Gruppo Aspiag service, lasciando volontariamente nelle mani di cassieri e cassiere dei punti vendita gli arrotondamenti degli scontrini di spesa. La campagna si intitola “Un piccolo gesto: il tuo dono alla comunità” ed è partita il 20 novembre per durere fino all’11 dicembre.

La presentazione dell’iniziativa si è tenuta nella sede della Regione Friuli Venezia Giulia a Udine.

L’assessore regionale alla salute Riccardo Riccardi, ha ricordato che la miglior risposta di salute si realizza in strutture e in contesti umani che assomigliano il meno possibile all’ospedale perché non basta la sola risposta istituzionale. La Casa di Joy sintetizza un dato culturale importante, che origina da un dolore profondo di una famiglia per la perdita subìta del figlio, rielaborato nell’accogleire il dolore degli altri, per migliorane le condizioni divita vissute- ha detto Riccardi – . E’ una riposta che fa parte di quella complessità del prina, del durante e del dopo rispetto alla semplificazione della risposta strettamente ospedaliera ed istituzionale, ha riflettuto l’assessore , nel ringraziare la Casa di Joy per quello che fa e il gruppo Aspiag, che fa dire di essere in una regione fortunata grazie alla presenza di aziende con responsabilità sociale forte. Riccardi ha sottolineato il valore delle azioni del gruppo Despar, che poggia sull’autorevolezza delle iniziative e su una certificazione trasparente dei risultati.

Per il vice sindaco didi Udine, Alessandro Venanzi, la casa di Joy è un orgoglio della città, esempio di come da una dolorosa vicenda personale possa nascere una grande famiglia.

La presidente della Casa di Joy ha sintetizzato la storia dell’associazione, nata come opportunità ludica per i bambibni malati oncologici e che poi, su richiesta delle famiglie, ha ampliato a servizi a quelli psicologico, oncologico fino , in qualche caso, alle cure palliative. Ora il grande sogno, da realizzare anche con il contributo di questa campagna, è quello di realizzare una palestra riabilitativa. E sarebbe la prima in regione di questo tipo..

Tiziana Pituelli, responsabile marketing e Ufficio stampa Despar FVG, nel descrivere il collaudato meccanismo dell’arrotondamento degli scontrini sul quale funziona la raccolta solidale, ha voluto ringraziare donatori e donatrici e, in particolar modo, il personale , dai responsabili vendite alle cassiere e cassieri, in quanto fondamentali per il buon esito dell’iniziativa di cui beneficierà la Casa di Joy, che 7 giorni su 7 e tutto l’anno si presta a costruire attimi di serenità per famiglie e bambini. L’indifferenza e il disimpegno che ne consegue- ha detto Tiziana Pituelli, citando Papa Francesco- è una grave mancanza al dovere al dovere che ogni persona ha di contribuire al bene comune.

Insieme possaimo fare la differenza ha detto il direttore regionale del Gruppo Despar Fabrizio Cicero, trasformando tutti i nostri punti vendita in luoghi di aggregazione e solidarietà per rendere concreta la sensibilità delle persone.

Share Button

Comments are closed.