09/07/2024

Da aprile il Gect Go, formato dai Comuni di Gorizia, Nova Gorica e Sempeter Vtojba, potrà cominciare a spendere i 10 milioni dell’Unione europea per concretizzare i progetti di valorizzazione turistica del fiume Isonzo e di creazione di alcuni servizi sanitari, fra cui la Casa del Parto. Il via libera definitivo è arrivato dal Comitato di sorveglianza del programma Interreg V-A Italia- Slovenia. Sulle due azioni pilota, frutto di un lungo lavoro transfrontaliero istituzionale e di ascolto del territorio, si è espressa anche la Commissione europea definendole addirittura “iniziative faro” per tutti i programmi cooperazione transfrontaliera dell’Unione Europea. “Un laboratorio di alto valore che potrà diventare, per il suo carattere innovativo, un esempio da seguire in tutta l’Europa”.Ciò ricordando che si tratta della prima iniziativa di attuazione di investimenti cross-border attraverso un Gruppo di cooperazione territoriale.

Share Button

Comments are closed.