19/08/2022

Tiramisù World Cup 2019: scatta il conto alla rovescia per la “Friuli Venezia Giulia Selection” Sabato 21 e domenica 22 settembre sarà Villa Manin a Passariano (Udine) a ospitare la competizione più dolce dell’anno che decreterà i vincitori destinati alle semifinali. Disponibili ancora pochi posti per i tavoli di gara per la ricetta originale e creativa.

 Ottanta concorrenti in quattro manche pronti a sfidarsi. Arrivano da Campania, Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto, ma anche dalla Croazia, e il prossimo fine settimana, sabato 21 e domenica 22 settembre, a Villa Manin di Passariano (Udine), hanno un unico obiettivo: conquistarsi il primo gradino del podio della Friuli Venezia Giulia Selection e approdare alle semifinali della Tiramisù World Cup 2019, il prossimo 3 novembre a Treviso. Due le categorie della competizione, con 40 concorrenti alle prese con la realizzazione del dolce secondo la ricetta originale e altrettanti che si cimenteranno nella versione creativa, cercando di conquistare il palato della giuria composta da trenta assaggiatori schierati per deliberare i vincitori.

  Giunta alla sua terza edizione, la rassegna che premia “chi fa il tiramisù più buono del mondo” arriva per la prima volta arriva in Friuli Venezia Giulia, nell’evento ideato e organizzato da Twissen, che ha trovato come partner sul territorio PromoTurismoFVG e le Camere di commercio di Pordenone e Udine e Venezia Giulia.  

Il programma

Le FVG Selections prenderanno il via sabato alle 10, fino alle 12, con il primo round in cui venti concorrenti prepareranno il tiramisù nella versione classica (savoiardi, mascarpone, uova, zucchero caffè e cacao secondo la variante di Tolmezzo, con albumi, o di Treviso, senza albumi), mentre nel pomeriggio spazio alla fantasia con la realizzazione del dessert nella versione creativa, con la possibilità di aggiungere fino a tre ingredienti a scelta e sostituire il biscotto. A seguire, dalle 12 alle 14, la diretta dal maxi-schermo dalla Festa della mela di Tolmezzo offrirà anche un focus dal Tiramisù Corner, a cura di Comune e Ascom di Tolmezzo, assieme alla Camera di commercio di Pordenone e Udine, in cui sarà Daniele Cortiula a svelare alcune curiosità del dessert preparato secondo la ricetta classica nella versione friulana. Seguirà, dalle 14 alle 16, la seconda manche, con la sfida che vedrà impegnati gli aspiranti pasticceri nella preparazione del dolce in versione creativa, mentre dalle 16 alle 18 si esibirà ai fornelli Flavia Cosolo, nello show cooking a cura di Camera di commercio Venezia Giulia e Consorzio culturale monfalconese. Domenica altra giornata di gare, che ripartiranno alle 10 per terminare alle 12, con la presentazione della ricetta originale, mentre dalle 14 alle 16 seguirà quella creativa, in attesa del gran finale, alle 17, in cui i vincitori delle selezioni precedenti si ritroveranno nuovamente come sfidanti per vincere le FVG Selections della Tiramisù World Cup 2019.

Il dolce più popolare per italiani e stranieri è pronto dunque a essere protagonista, il prossimo week end, di una due giorni di prove e assaggi. Dopo le “Summer Selections” di Bibione e Venezia (lo scorso giugno) e in vista delle “European Selections” a Bruxelles (11-14 ottobre), per poi arrivare a Treviso, a novembre, con quattro semifinalisti, Villa Manin sarà una delle ultime “puntate” della competizione internazionale.   Chi verrà incoronato “Campione TWC 2019” volerà a Curitiba, Paraná, in Brasile, mentre a metà novembre i due campioni saranno ospiti della “Settimana della cucina italiana nel mondo”, evento promosso dal ministero degli Affari Esteri in tutte le ambasciate del pianeta.     

IL tiramisù è  conosciuto in tutto il pianeta. In particolare il Friuli Venezia Giulia presenta le due versioni, quella carnica divenuta un simbolo nazionale, conosciuta e apprezzata a livello mondiale e che porta la data degli anni Cinquanta, quando chi scendeva dalla montagna non rinunciava a una tappa all’Albergo Ristorante Roma di Tolmezzo per il dolce al cucchiaio “Tirimi su”, e quella più antica, che affonda le radici nel 1935, a Pieris (Gorizia), come “Coppa Vetturino – Tirime su” di Mario Cosolo. In occasione della TWC è stato istituito un tavolo di lavoro permanente per costruire un’offerta continuativa che valorizzi attraverso il prodotto tiramisù i territori che lo hanno visto nascere e gli esercizi commerciali che lo propongono.  Per quanto riguarda il Friuli Venezia Giulia, Comune e Ascom Tolmezzo, Camera di commercio di Pordenone e Udine, Comune di San Canzian D’Isonzo, Consorzio culturale del Monfalconese, Aries Trieste, Camera di commercio della Venezia Giulia, Mario del Fabbro e Flavia Cosolo hanno cominciato a dialogare assieme.

Share Button

Comments are closed.