15/06/2024

“Oltre a dare un contributo significativo allo sviluppo turistico del nostro territorio, Nautaverso -Digital Experience Center andrà a riqualificare un’area importante di Trieste come l’intero fronte mare. Questa zona della città vedrà infatti la rigenerazione dell’area antistante, dove attualmente si trova il Mercato ortofrutticolo e il rifacimento della piscina terapeutica. Iniziative che si sposano alla perfezione con la rinascita del Porto vecchio portata avanti con grande convinzione dalla Regione”. Lo ha affermato a Trieste il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga nel corso della presentazione di Nautaverso – Digital Experience Center, l’iniziativa di rigenerazione e di sviluppo urbano proposta inizialmente dalla Camera di commercio Venezia Giulia con il nome di Parco del mare 5.0 e realizzata in partnership con la Regione e l’Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Orientale.

Un’idea che punta a coniugare lo storico legame della città con il mare con le proprie vocazioni d’eccellenza come la cultura, la scienza e l’innovazione.

Come narrato nel corso della suggestiva presentazione – che ha visto la presenza anche degli assessori alle Autonomie locali Pierpaolo Roberti e al Turismo Sergio Emidio Bini -, l’obiettivo è quello di fornire il capoluogo della Regione di un’infrastruttura dotata di un polo “edutainment” di tipo innovativo, un acquario virtuale di grandi dimensioni in grado di assicurare la sostenibilità economica dell’intero progetto, quale elemento qualificante della valorizzazione di un’area del centro attualmente degradata.

“L’intero waterfront subirà una grande trasformazione, aumentando notevolmente l’attrattività turistica di Trieste – ha sottolineato Fedriga -. Nautaverso sarà inoltre un luogo straordinario per accogliere congressi, eventi e assemblee di livello nazionale e internazionale”.

“Questo spazio, oltre a una marina innovativa, ospiterà esperienze virtuali e immersive. Una grande piazza comune fisica e digitale al tempo stesso – ha aggiunto il governatore – che la Regione sta sostenendo da un punto di vista finanziario e che i promotori stanno portando avanti prestando particolare attenzione alla sostenibilità ambientale ed economica”.

Nautaverso, che dovrebbe essere inaugurata nel 2027, puntando a ospitare ogni anno dalle 250mila alle 500mila persone, nascerà su un’area di oltre 17mila metri quadrati dove troverà posto l’edificio di 4.700 metri quadrati che ospiterà il Digital Experience Center (Dec) – vero fulcro di questa proposta -, le aree tecniche del marina, i negozi e i servizi di ristorazione.

Scopo principale di questa ambiziosa progettualità è quello di raccontare il mare in tutti i suoi molteplici aspetti attraverso esperienze sensoriali completamente nuove basate sulle più moderne tecnologie che saranno utilizzate all’interno del Dec, al quale si aggiungeranno i servizi retail riservati al marina.

Share Button

Comments are closed.

Open