16/05/2024

Di Marco Mascioli    

Quando nel 1978 quattro amici codroipesi decisero di aiutare nel soggiorno di Lignano Sabbiadoro per fare un’esperienza di servizio alla persona disabile durante le vacanze, neppure loro avrebbero mai immaginato di arrivare alla realtà di oggi. Dopo alcuni anni, era l’inizio del 1981, decisero di formare il Gruppo Volontari Codroipesi. Una decina di persone animate da buoni intenti e dall’ideale della solidarietà.  Tanti ideali, idee e proposte, ma alla fine decisero di occuparsi specificatamente di handicap. 

Per riuscire nel loro operato che coinvolgeva sempre più persone, avrebbero avuto bisogno di una sede, così il Centro Il Mosaico fu avviato nel 1996. Lavorano sul modello della qualità di vita, con i suoi otto domini, per indagare e costruire un progetto individualizzato per ogni persona.

Perseguono lo sviluppo personale con i laboratori creativi, la gestione delle attività domestiche e l’incremento delle autonomie personali dentro e fuori il Centro; curano il benessere fisico proponendo la pratica di varie discipline: yoga, basket, camminata sportiva, qi-gong, attività fisica assistita in palestra e pesi; incrementano il benessere emotivo coinvolgendo le persone nei laboratori di coro, teatro e di scrittura creativa, in cui danno spazio al racconto di sé e del proprio vissuto; vendono i prodotti di oggettistica e bomboniere permettendo agli ospiti di godere di tutti questi sostegni senza gravare ulteriormente sul bilancio familiare, contribuendo così al benessere materiale; garantiscono i diritti e l’autodeterminazione delle persone, dando loro quotidianamente l’opportunità di esprimere le proprie opinioni, di manifestare preferenze e di fare scelte; offrono occasioni d’inclusione sociale, aprendo il Centro a collaborazioni con altre realtà del territorio come scuole, associazioni, parrocchie, palestra pubblica, cinema e teatri; danno modo alle persone di ampliare le loro relazioni grazie ai numerosi volontari che dedicano il loro tempo.

Il Mosaico è la realizzazione del sogno di una comunità fatta di tantissime tessere di grandezza, colore, valore, tutte diverse tra di loro. Se in un quadro a mosaico manca anche la tessera più piccola, più insignificante, si nota subito ed il quadro è incompleto. Così anche nella comunità, se i cittadini più fragili non occupano il loro posto, non partecipano a pieno titolo alla vita sociale, si nota un vuoto. 

Così dopo alcune ricorrenze passate sottotono a causa dei vincoli per la pandemia, finalmente sono riusciti a festeggiare con la comunità di Codroipo il 40esimo anniversario del Gruppo Volontari Codroipesi e il 25simo del Mosaico. Nell’auditorium di Codroipo c’erano tantissime persone presenti sia in platea, sia nel loggione e tutti hanno ricevuto in omaggio una bellissima tessera realizzata a mano dagli ospiti de Il Mosaico, con calamita posteriore che ora sarà sui frigoriferi di molte case. 

Lo spettacolo organizzato dai volontari, con la collaborazione di tutti, è stato davvero stupendo: scene teatrali geniali e comiche, maghi strabilianti, alternati dalle proiezioni di video relativi alle cose fatte (c’è stato anche il servizio video di EuroregioneNews relativo alla consegna del mezzo di trasporto https://euroregionenews.eu/mosaico-onlus-mobilita-garantita-con-solidarieta) e tutto con la presentazione del presidente Pierangelo Defend che per inciso faceva già parte dei quattro amici che nel 1978 a Lignano…. 

Gli applausi scroscianti erano conditi dalle lacrime uscite per le forti emozioni generate dalle esibizioni sul palco. Tutti bravissimi, come sempre e capaci di far sentire ognuno dei presenti in difetto. Perché tutto ciò che facciamo saltuariamente è sempre poco rispetto all’impegno profuso dai volontari del Centro. Però sempre meglio che nulla, piuttosto che giudicare gli altri, meglio donare, sotto qualsiasi forma. 

Il coinvolgimento dei giovani, degli studenti, degli atleti, donando del tempo, oppure con l’acquisto dei loro prodotti (sono splendidi regali anche per Natale), ma anche sotto forma di sentimenti, di rispetto, di riconoscimento nei confronti di chi è meno fortunato di noi. 

Tra tutti gli ospiti c’era il sindaco di Codroipo, Fabio Marchetti e naturalmente la presidentessa del Gruppo Volontari Codroipesi, Monica Campana, oltre al sindaco di Sedegliano, Dino Giacomuzzi, la dirigente scolastica Erminia Salvador e Don Daniele e tutti hanno ringraziato per la preziosa opera dei volontari. 

Share Button

Comments are closed.

Open