05/08/2021

L’ingresso da Paesi con un’incidenza sufficientemente bassa è possibile senza quarantena. Questo vale per la maggior parte dei paesi europei e alcuni altri, Italia compresa. Il prerequisito è che, negli ultimi 10 giorni prima della partenza, si sia soggiornato esclusivamente in uno di questi paesi o in Austria. Dall’8 luglio, questa lista di paesi sicuri include anche: Armenia, Azerbaigian, Bosnia-Erzegovina, Brunei, Canada, Giordania, Kosovo, Moldavia, Montenegro, Qatar. 

Dal 1° luglio si può entrare in Austria con la Certificazione Verde COVID-19 (Green Pass). Tuttavia, la prova di avvenuta vaccinazione, del tampone o della guarigione può essere fornita anche con altri documenti riconosciuti (certificato di vaccinazione, documento comprovante test Covid negativo ecc.)

Anche i bambini dai 12 anni in su hanno bisogno di una delle 3 seguenti prove, mentre a Vienna dai 6 anni in su. Se non sei stato vaccinato nemmeno con la prima dove, serve un test PCR non più vecchio di 72 ore o di un test dell’antigene che non sia più vecchio di 48 ore. Il test deve essere confermato da un organismo autorizzato. Gli autotest non sono validi ai fini dell’ingresso. 

In termini pratici questo significa: in caso di ispezione bisogna mostrare un certificato medico, un risultato di test, un certificato di vaccinazione/passaporto o un certificato ufficiale/medico di guarigione in lingua tedesca o inglese. 

Anche per i soggiorni turistici della durata di una sola giornata (quindi senza pernottamento) o di anche solo poche ore, NON sono considerati come transito. Pertanto valgono anche in questi casi le indicazioni fornite qui sopra. 

In alcuni locali pubblici, come al bar, chiedono se si è stati vaccinati e di registrarsi tramite un codice QR con lo smartphone. 

Il requisito di registrazione (Pre-Travel Clearance) per l’ingresso da paesi sicuri, quindi anche dall’Italia, non è più richiesto.

Ricordiamo inoltre che tutti i vaccini approvati dall’EMA sono riconosciuti. Una vaccinazione è valida per un massimo di 90 giorni dal 22° giorno dopo la prima dose. Dalla data della seconda dose la validità è di 270 giorni. Per i vaccini che richiedono una sola dose, è valida dal 22° giorno per nove mesi (270 giorni) dalla data della vaccinazione. Lo stesso vale per i guariti che sono stati vaccinati una volta. La vaccinazione dà diritto all’ingresso in Austria senza ulteriore necessità di portare una prova di test negativo.

Tra le tante cose che si possono fare anche in un solo giorno in Austria è visitare il Minimundus a Klagenfurt, sul lago Wörthersee, dove da poco hanno aggiunto cinque nuove attrazioni, dall’Armenia a Malta. Il 7 luglio inizia il festival musicale “Music around the World”.

Il piccolo mondo al Wörthersee è stato ulteriormente ampliato a Minimundus . Ora c’è la cattedrale dell’Armeno Edschmiadzin da visitare così come la Weighhaus di Alkmaar, la Chiesa di San Marco di Zagabria e il Palazzo Selmun di Malta. La nave da ricognizione Norderney naviga tranquilla sulle acque e può ora essere ammirata mentre attraversa il Tower Bridge aperto. Tutti i modelli sono meticolosamente realizzati a mano in scala 1:25. Nel Minimundus di Klagenfurt si trovano più di 160 attrazioni in miniatura, costruiti con materiali originali come arenaria, basalto lavico o marmo lavorato. 

Share Button

Comments are closed.

Cheap Tents On Trucks Bird Watching Wildlife Photography Outdoor Hunting Camouflage 2 to 3 Person Hide Pop UP Tent Pop Up Play Dinosaur Tent for Kids Realistic Design Kids Tent Indoor Games House Toys House For Children
Translate »