25/09/2022

Dal 2007 al 2016 la popolazione in Veneto è cresciuta del 3,3 per cento ma per merito degli stranieri. Lo rileva uno studio della Fondazione Leone Moressa. Gli autoctoni fanno segnare un meno 2,4 per cento con saldi negativi sia nel rapporto tra nascite e decessi che in quello tra partenze ed arrivi, mentre gli stranieri concorrono all’aumento demografico per un più 5,8 per cento.
Fra 2007 e 2016 gli immigrati in Veneto sono aumentati del 51,5% e attualmente costituiscono il 10,1% della popolazione complessiva (quasi due punti percentuali in più della media nazionale) «Gli italiani vanno via soprattutto dal Veneto — annotano i ricercatori della Fondazione — mentre Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige continuano ad attrarli ».

Share Button

Comments are closed.