29/11/2023

In occasione di una conferenza in Villa Manin a Codroipo abbiamo incontrato Carlo Pelanda, professore straordinario di Economia presso la facoltà di Economia all’Università Guglielmo Marconi di Roma, direttore del Dottorato di ricerca in Geopolitica e Geopolitica Economica, sempre alla Marconi di Roma, professore aggiunto di Affari Internazionali al dipartimento di Affari Internazionali, School for Public and International Affairs presso la University of Georgia, Athens, GEORGIA, Stati Uniti d’America, responsabile delle operazioni europee di Globis (Centre for the Study of Global Issues) presso la medesima Università e membro dell’Academic and Policy Board, Oxford Institute for Political Economy (Oxonia) Oxford, Regno Unito.

Pelanda1 (Medium)

Già consigliere del Presidente della Repubblica Francesco Cossiga e di ministri come Andreatta, Tremonti e Martino. Editorialista di Milano finanza dopo un passato a Libero, Il Tempo, il Sole 24 ore, Il Foglio, L’Arena, Il Giornale e El Pais a Madrid per citare i più noti.
Autore di diversi libri, saggi, rapporti di ricerca e articoli, è considerato un politologo ed economista italiano di rilevanza internazionale.

pelanda2 (Medium)

In Medio Friuli ha entusiasmato la platea, parlando di macro economia, con la sudditanza di alcuni Paesi europei nei confronti dell’America dopo il secondo conflitto mondiale, dell’espansione della Cina, della situazione in Russia e in Africa, per giungere alla micro economia con esempi concreti di aziende che sanno aggiornarsi utilizzando strumenti attuali per affrontare il lavoro di oggi e rimarranno in auge solo chi proseguirà nel mutamento, restando al passo con i tempi. Gli sguardi interdetti dei presenti sono stati illuminati quando espresse la sua interpretazione dell’immigrazione, vista come risorsa per l’Italia e per l’Europa.
servizio di
Marco Mascioli
per euroregionenews

Share Button

Comments are closed.