07/08/2022

Finalmente sta arrivando la 35esima edizione della storica kermesse gastronomica del prodotto di punta della nostra regione: il San Daniele Dop. Un solo fine settimana per festeggiare il re dei prosciutti a partire da venerdì pomeriggio 21 giugno, il Consorzio del Prosciutto di San Daniele darà inizio all’edizione 2019 di “Aria di Festa”, la manifestazione dedicata al Prosciutto DOP, che per quattro giorni, animerà l’omonima cittadina nel cuore del Friuli Venezia Giulia con degustazioni, lezioni di cucina, eventi culturali e attività dedicate al territorio. 

In occasione della tradizionale cerimonia d’inaugurazione in piazza, con la consueta madrina che taglierà la prima fetta di prosciutto. La madrina della 35^ edizione della kermesse sarà Daniela Ferolla, conduttrice di Linea Verde su Rai Uno dal 2014 ed ex Miss Italia nel 2011. La madrina sarà presente per l’inaugurazione di venerdì 21 giugno dalle 19, in piazza Duomo a San Daniele del Friuli. Bonazza per par condicio, dopo la stupenda giornalista sportiva e non solo dello scorso anno, Diletta Leotta di Sky, il prossimo anno dovremmo attenderci qualcuna di Mediaset?  

Il prosciutto di San Daniele, sarà sulla bocca di tutti, sia fisicamente, sia metaforicamente. Parleranno di come riconoscerlo, affettarlo a macchina o a coltello e conservarlo al meglio. In effetti una cosa è certa, la soluzione migliore sarebbe evitare ogni passaggio superfluo, tagliarlo e inghiottirlo senza passare nemmeno dal piatto. Il prosciutto migliore, secondo molti, è quello stagionato e tagliato a coltello, mentre per quello più fresco è preferibile ricorrere all’affettatrice Berkel a manovella, per realizzare fettine trasparenti ma a bassa velocità di rotazione così da non riscaldare la carme rischiando di modificarne le proprietà organolettiche del San Daniele!

Con cosa gustare le fette di San Daniele lo sappiamo tutti, dal grissino al Montasio per la classica tavolata di amici, ma per gli chef televisivi la battaglia degli accoppiamenti non finisce mai. Proposte ce ne saranno per tutti i gusti, dalla ormai famosa seconda arrivata a Master Chef Italia Gloria Clama, al suo giudice Bruno Barbieri, da Alessandro Borghese, figlio di Barbara Bouchet, a tanti altri ospiti illustri per insegnare e dimostrare come realizzare un piatto di alta cucina partendo da una fettina di prelibato San Daniele. 

Poi ci saranno quelli che c’insegnano quale vino dobbiamo bere con il grissino rivestito di prosciutto in mano, ma anche quali birre sono più adatte. Come tagliare la coscia a mano col coltello e non mancheranno eventi culturali di ogni genere, che tra una degustazione e l’altra sono anche appropriati. Da non perdere i concerti e gli spettacoli musicali con Doro Gjat, Nada, Nives Meroi e Donatella Finocchiaro. Insomma San Daniele merita sicuramente una visita soprattutto durante l’evento più importante dell’anno che ritengo prenda il nome dal componente più rilevante per la stagionatura del prosciutto: l’aria.

San Daniele del Friuli è una stupenda località situata su un colle da cui svetta il castello, tra le Alpi e il mare, col Tagliamento che trasporta l’acqua e le correnti d’aria fresca e sicuramente proprio le sue caratteristiche geoclimatiche uniche consentono a tantissimi produttori di realizzare quella meraviglia che, una volta affettata, viene servita nei piatti di tutto il mondo dall’antipasto al dolce (o comunque col melone quindi la frutta). 

Aria di festa a San Daniele del Friuli è l’intero paese, comprese le sue frazioni, pronto ad ospitare una marea di gente proveniente da ogni parte del mondo. Tante persone ma anche tantissime occasioni, tanti spazi coinvolti nei festeggiamenti, dalle piazze del centro alle aziende produttrici delle località limitrofe, dal castello (il punto più alto) al fiume Tagliamento. Ci sono tantissimi parcheggi per raggiungere qualsiasi zona dei festeggiamenti, ma anche mezzi pubblici per il trasporto dalle zone periferiche. La trentacinquesima edizione certamente dimostrerà che tanti anni d’esperienza sono serviti per la maturazione e l’espansione esponenziale di quella che un tempo era una festicciola di paese e oggi è diventato il festival internazionale di sua maestà il prosciutto Dop San Daniele. 

Da qualche anno il consorzio locale del prosciutto ha inventato una geniale soluzione per far conoscere ovunque il prodotto. Anche per il 2019 Aria di San Daniele si sposterà lungo la penisola con alcuni appuntamenti esclusivi, che vedono il Prosciutto di San Daniele DOP protagonista di serate speciali. Da aprile a dicembre di ogni anni, Aria di San Daniele è la manifestazione itinerante che porta l’eccellenza e la convivialità del San Daniele in selezionati locali e aree metropolitane delle principali città italiane.

Le tappe previste quest’anno saranno a Milano, Lago Di Garda, Torino, Firenze, Verona, Pescara, Roma, Perugia, Bari, Matera, Napoli e Catania per chiudere la tournee sulle Dolomiti Bellunesi. Molti appuntamenti, in un viaggio da nord a sud e ritorno, per portare l’atmosfera di San Daniele in tutta Italia. 

Marco Mascioli

Qui il programma in dettaglio: https://www.ariadifesta.it/wp-content/uploads/2019/05/ADF_SD_19_PROGRAMMA.pdf

Share Button

Comments are closed.