19/02/2024

La Regione Friuli Venezia Giulia parteciperà a un progetto che consentirà da un lato l’interconnessione degli acquedotti regionali con  la vicina Slovenia e, dall’altro, di migliorare l’efficienza del sistema. Lo ha deciso l’Esecutivo regionale approvando, nel corso dell’ultima seduta di Giunta, un’apposita delibera su proposta dell’assessore per la Difesa dell’ambiente Fabio Scoccimarro.

L’iniziativa, denominata Rvk-Aaa vede il Friuli Venezia Giulia partecipare in qualità di partner, nell’ambito del Programma Interreg VI-A Italia-Slovenia. La proposta ha una durata di 24 mesi e interessa il Comune di Capodistria in qualità di capofila e, come partner, AcegasApsAmga, Rižanski Vodovod Koper, Goriška Lokalna Energetska Agencija (Golea), Università Ca’ Foscari di Venezia, oltre alla nostra Regione. 

Sono quattro gli obiettivi strategici del progetto: da un lato mira a risolvere le problematiche amministrative relative alla connessione transfrontaliera degli acquedotti e la definizione di una procedura in ottica di una collaborazione stabile. Inoltre l’intento è quello di dare vita a una progettazione unitaria e condivisa dell’opera di allacciamento e di interconnessione degli acquedotti di Trieste e di Capodistria nonché la promozione dell’utilizzo responsabile dell’acqua e il risparmio idrico.

Infine, con Rvk-Aaa si vogliono individuare soluzioni tecniche e buone pratiche per migliorare l’efficienza energetica dei sistemi di pompaggio degli acquedotti.

“Questo tipo di collaborazione – spiega Scoccimarro – rientra appieno nelle finalità degli Stati generali dello sviluppo sostenibile e della carta di Trieste firmata recentemente. Uno dei pilastri è proprio la collaborazione transfrontaliera per affrontare i cambiamenti climatici e garantire il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità in tutta l’area dell’alto

Adriatico ed Europa centrale in maniera collettiva e non individuale. L’ambiente non conosce confini e quindi i risultati singoli con molta probabilità sarebbero vani”.

Il budget totale di progetto ammonta a circa 900mila euro, di cui 70mila a favore del Friuli Venezia Giulia.

Share Button

Comments are closed.