24/09/2022

La convenzione si basa sull’offerta da parte di CiviBank di due prodotti specifici pensati per le  aziende. Da un lato, un conto corrente dedicato, che ha lo scopo di garantire liquidità sufficiente  all’impresa per eseguire lo sconto in fattura e permette di finanziare in maniera rotativa un  importo fino a 150mila euro per un massimo di 18 mesi: l’impresa riceve liquidità dalla banca,  applica lo sconto al cliente, e rientra dall’esposizione attraverso la cessione del credito d’imposta  con una procedura snella pensata appositamente per le piccole imprese. Dall’altro lato, un  finanziamento a medio termine, rimborsabile con le stesse modalità  , con importo finanziabile  entro i limiti dei plafond di garanzia previsti dal Confidi per una durata massima di 36 mesi.

“Grazie all’accordo siglato con Confidi Friuli ci dotiamo di un ulteriore strumento per essere di  supporto ai nostri territori ed ai nostri clienti  e sono necessari accordi come questo per sostenere   – è il commento di Mario Crosta, Direttore Generale CiviBank –  le imprese, oltre alle misure  agevolative adottate dal Governo in questi mesi. In particolare la cessione del credito avrà un  impatto economico importante, apporterà un contributo fondamentale alla ripresa delle attività sul  territorio e contribuirà al miglioramento del nostro patrimonio immobiliare, delle città e dell’ambiente in cui viviamo.”

 Intanto  il  Consiglio  di  Amministrazione di Civibank, nella seduta dell’11 maggio,   ha dichiarato  efficace la delibera di approvazione della  trasformazione  della  Banca  da  “Società  Cooperativa   per  Azioni”  in  “Società  per  Azioni”   e del nuovo statuto sociale contenente le modifiche  connesse alla Trasformazione, tra cui quelle relative all’adozione dello status di “società benefit” 

Michela Del Piero, Presidente del Consiglio di Amministrazione di CiviBank, ha dichiarato che    “Ora dobbiamo fare tesoro di questo entusiasmo e continuare a lavorare per riscrivere il modo in  cui facciamo banca a tutti i livelli: “fare” in quanto Società Benefit richiede evoluzione,  innovazione costante e responsabilità. Siamo pronti a cogliere questa sfida”. rispetto alla nuovoa  evoluzione della banca il diritto di recesso è statoa esercitato 

dsa 1.788 soci e azionisti, pari al 10,89% del totale, con un controvalore il controvalore  complessivo delle Azioni Oggetto di Recesso inferiore a Euro 13.000.000, il che ha permesso sulla  base della normativa, che si avverassee la condizione per la trasformazione della banca in   “Società per Azioni” e dello  status di “società benefit” 

CiviBank, mediante la Trasformazione deliberata su base volontaria dai propri Soci, potrà entrare  in un mercato aperto, più liquido e negoziabile che possa riconoscere il valore effettivo della  Banca, dei suoi valori fondamentali e del suo percorso di crescita. In particolare, l’adozione della  nuova forma societaria di “Società per  Azioni” costituisce  il  presupposto  per  il  raggiungimento   degli  obiettivi  di  crescita  dimensionale, territoriale e reddituale previsti dal Piano Strategico di  CiviBank per il periodo 2019-2023, nonché elemento essenziale per aumentare l’attrattività della  Banca verso gli investitori – privati, corporate e/o istituzionali – e verso i partner commerciali,  nazionali e/o esteri.  

Inoltre, l’assunzione, da parte della Banca, della qualifica di “società benefit”   ovverosia di una  società che “nell’esercizio di una attività economica, oltre allo scopo di dividerne gli utili, persegue  una o più finalità di beneficio comune e opera in modo responsabile, 

sostenibile  e  trasparente  nei  confronti  di  persone,  comunità,  territori  e  ambiente,  beni  e   attività culturali  e  sociali,  enti  e associazioni ed altri portatori di interesse” – consentirà alla  Banca di conservare, anche dopo la Trasformazione e in linea con la propria tradizione di banca del  territorio, il legame con la comunità in cui la stessa opera.

 CiviBank è il primo caso in Italia di banca del territorio che diventa “società benefit” per  esprimere   quelle che saranno le società del futuro e    essere  pioniera  di  un  cambiamento  del   concetto  di  business  che  restituisce valore  alla  società  e all’ambiente. 

Share Button

Comments are closed.