25/09/2022

“La giunta regionale è stata costretta a rispondere in IV Commissione a una nostra interrogazione (la numero 1101), depositata più di tre mesi. L’assessore Santoro ha dichiarato una volta per tutte che non è possibile autorizzare manifestazioni motoristiche nella Zona speciale di conservazione (Zsc) dei Magredi del Cellina”. Le consigliere
regionali del Movimento 5 Stelle Ilaria Dal Zovo ed Eleonora Frattolin, firmatarie dell’interrogazione, commentano così una notizia attesa a lungo.

“Obiettivo della nostra interrogazione – spiegano Dal Zovo e Frattolin – era proprio quello di conoscere la posizione della giunta in merito alla famosa gara motoristica Italian Baja che viene svolta all’interno della Zsc Magredi del
Cellina, in virtù della legge regionale 9 del 2007 (articolo 72) che disciplina una deroga per lo svolgimento di manifestazioni motoristiche, ciclistiche e motonautiche, nelle more dell’approvazione dei piani di gestione delle Zone speciali di conservazione, nonostante le norme di salvaguardia attualmente attive sul sito comunitario”.

“La nostra preoccupazione era scaturita, infatti, dalla notizia apparsa sulla stampa locale che gli organizzatori della gara mondiale Italian Baja volessero portare il mondiale per fuoristrada sul sito comunitario Zsc dei Magredi. Oggi, su nostra sollecitazione, la risposta dell’assessore che ha dichiarato non sia possibile autorizzare manifestazioni motoristiche in un’area così delicata. Una risposta che apprezziamo. Santoro ha anche affermato che entro marzo saranno adottati dalla giunta regionale i quattro Piani di gestione delle Zsc Magredi del Cellina, Valle del medio Tagliamento, Greto del Tagliamento Confluenza dei fiumi Torre e Natisone. Almeno per una volta – concludono le consigliere del M5S – ha vinto il buon senso”.

Share Button

Comments are closed.