01/10/2022

Il  protrarsi dell’emergenza sanitaria rende impossibile condurre una normale esperienza  scolastica e questo comporta una particolare sofferenza negli studenti più fragili. 

I limiti alla relazionalità, indispensabile per condividere emozioni, timori e difficoltà con i  compagni, unita ai lunghi periodi di didattica a distanza, esperienza ben diversa dalla relazione  docente-discente in presenza, hanno comportato una riduzione delle motivazioni e talvolta un  distacco vero e proprio dal percorso didattico proposto alla classe.

In questo contesto, il pericolo da esorcizzare è l’aggravarsi di disuguaglianze sociali ed educative  tra i ragazzi e il diffondersi della povertà educativa minorile e della dispersione scolastica. È  dunque fondamentale l’azione di associazioni ed enti del Terzo Settore, nel garantire a bambini e  ragazzi, nel rispetto della normativa in vigore, l’accesso a occasioni extrascolastiche di recupero e  consolidamento delle competenze didattiche di base.

La finalità del Bando Educ-AZIONE preparato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia (CARIGO) è di  fornire un valido supporto alle famiglie e alle scuole.

Le risorse a disposizione del   Bando Educ-AZIONE sono destinate ad azioni  da realizzarsi tra il 1° aprile 2021 e  il 31 dicembre 2021, volte a favorire il recupero e consolidamento delle competenze didattiche di  base di bambini e ragazzi.

I progetti devono proporre percorsi educativi rivolti a bambini e ragazzi, con i seguenti obiettivi: consolidare le competenze già acquisite, favorirne il recupero, colmare le eventuali lacune e/o  potenziare l’apprendimento, anche tramite attività riconducibili all’“aiuto compiti” o al “dopo  scuola”, coinvolgendo anche le famiglie dei ragazzi al fine di individuare i livelli di competenze  raggiunti e i bisogni educativi.

Saranno privilegiati i progetti che prevedano la presenza di operatori e/o educatori, volontari o  retribuiti, della fascia di età 18-35 anni, al fine di coinvolgere i giovani nelle attività educative  (peer-education); attività proposte a titolo gratuito o l’introduzione di tariffe agevolative per  favorire un’ampia partecipazione di bambini e ragazzi con necessità di recuperare o consolidare le  competenze.

Le attività dovranno svolgersi con modalità in presenza. Solamente qualora la normativa in vigore  imponga il divieto di svolgere le attività in presenza, sarà possibile realizzare gli interventi in  modalità a distanza.

È a carico dei soggetti beneficiari di contributo la responsabilità di rispettare le norme vigenti.  Deve inoltre essere garantita, sotto la responsabilità dell’ente richiedente, la sicurezza di bambini,  ragazzi, operatori, educatori e collaboratori, nel rispetto della normativa vigente.

L’iniziativa oggetto di contributo dovrà attuarsi prevalentemente nel territorio della ex provincia  di Gorizia  I soggetti che possono partecipare al bando, organizzati e formalmente costituiti, devono  operare  stabilmente nel settore cui è rivolta l’erogazione da almeno due anni, comprovando  le  loro esperienze, competenze e conoscenze.

Dal Bando sono esclusi  esclusi gli Istituti scolastici, i quali possono aderire al progetto  “Didattica+”.

Il bando Bando ha una dotazione complessiva di Euro 50.000.

Le iniziative progettuali devono presentare un cofinanziamento almeno pari al 25% dei costi  complessivi (il contributo della Fondazione non potrà eccedere il 75% dei costi preventivati e  successivamente rendicontati e documentati). 

 L’apertura delle  domande online è fissata al  15 marzo 2021 e la chiusura   entro la quale devono  pervenire le richieste correttamente inviate entro le  ore 12.00 del 15 aprile 2021

Le richieste dovranno essere compilate e inoltrate attraverso la procedura ROL disponibile sul sito  della Fondazione www.fondazionecarigo.it nella sezione “Contributi/Richieste”.

Share Button

Comments are closed.