15/06/2024

Un cittadino udinese, con mail firmata, ci segnala le critiche condizioni dei controviali di viale Venezia, uno dei principali di accesso alla città, e rivolgere una vigorosa critica all’amministrazione comunale per la sua mancanza di interesse e di intervento. I controviali sono una piscina a cielo aperto – sottolinea il cittadino0 . ed offornono uno spettacolo indecoroso, soprattutto il tratto che va dalla caserma dei carabineri fino alla scuola elementare all’incrocio con via Birago.

Da tempo i residenti inviano richieste di interventi al comune di Udine, richieste che restano lettera morta. Manca una pulizia radicale delle foglie che da circa un mese intasano i tombini. Con le piogge la situazione è diventata ancora più insostenibile: si sprofonda nelle pozzanghere-laghi.

Che cosa costerebbe al Comune-si domanda il cittadino- emanare un’ordinanza per togliere le innumerevoli quantità di foglie e fogliami divenuti ormai hummus per l’agricoltura interdicendo il parcheggio per mezza giornata? Paradossale che si sia vista transitare in tutta fretta nei controviali una macchina-spazzolatrice, con le auto parcheggiate, nel giorno in cui è arrivata il Presidente del Senato Casellati in città il 4 novembre per la ricorrenza delle Forze armate. Peccato che, anziché essere tolti, le foglie e i liquami si siano semplicemente rintanati sotto le carrozzerie delle macchine.

Il cittadino invia a riprova della situazione una gallery fotografica che riproponiamo…

Share Button

Comments are closed.