06/04/2024

Di Marco Mascioli

Ripartiranno alla grande con tanti eventi e spettacoli tenuti chiusi nei cassetti a causa del Lockdown. Già dal 19 settembre 2020 le attività culturali di Espressione Est con dieci nuove iniziative tra rappresentazioni teatrali, incontri culturali e laboratori aperti al pubblico, tutte gratuite. Giunta al suo ventiseiesimo anno di vita, con programmi e realizzazioni improntate nell’ottica di un apertura al contatto con il prossimo, l’associazione continua a portare avanti l’obiettivo di porre l’accento sulle diverse modalità espressive di tutte le forme creative coinvolgendo e facendo formazione a sempre più fruitori. 

Un centinaio sinora le attività intraprese in ambiti che spaziano dalla scrittura alle arti visive con mostre, iniziative multimediali, teatro, musica dal vivo, poesia, pubblicazioni periodiche, convegni, laboratori.

Le attività di quest’anno, con tutte iniziative a ingresso libero, ma su prenotazione (numero +39 347 8737763, e-mail info@espressione-est.com o www.facebook.com/AssociazioneEspressioneEst ) partiranno sabato 19 settembre con il primo degli spettacoli della Compagnia Teatrale Ndescenze. Al Teatro Palamostre di Udine sarà messa in scena alle 21 la commedia brillante in atto unico “Deja Vu – mi ricorda qualcosa…” spettacolo con copione realizzato ex novo, tradotto e adattato dai filmati originali del programma televisivo sui Monthy Python. 

Altra commedia brillante sarà rappresentata domenica 27 settembre alle 17 presso la sede del Circolo Nuovi Orizzonti: “Il Piçul Frankenstein” è una trasposizione della nota pellicola di Mel Brooks, nella realtà friulana. Terza iniziativa della compagnia teatrale Ndescenze avrà luogo domenica 25 ottobre alle 18 sempre al Circolo Nuovi Orizzonti (via Brescia angolo via Lombardia ai Rizzi), s’intitola “La voce del mare” ed è una lettura scenica teatralizzata con musica, immagini e azioni sceniche. Si tratta del libero adattamento del monologo teatrale di Alessandro Baricco Novecento con suggestioni dalla sua rielaborazione cinematografica “La leggenda del pianista sull’oceano”, il film diretto da Giuseppe Tornatore. 

La novità del 2020 è il progetto “3, 2, 1, contatto! Buone comunicAzioni” incentrato sulla comunicazione e articolato in un incontro/convegno condotto da relatori specializzati, in quattro laboratori e in due serate – spettacolo. 

Inizia sabato 26 settembre con il convegno, presso la sede del Circolo Nuovi Orizzonti. Dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17 si affronteranno i temi della “comunicazione non violenta”, l’uso improprio dei social network, la comunicazione rivolta ai minori in situazioni difficili, la comunicazione di genere, la funzione della parola nella psicoterapia e quella che cura le persone in affido presso i servizi per la salute mentale. Gli incontri sono moderati da Carla Di Bert, progettista sociale, docente e tutor e i relatori sono Anna Maria Carbone, docente di comunicazione non violenta, Marco Spadaccini, docente di Scienze Umane dell’associazione di promozione sociale “progetto comunicare “ di Udine, Tiziana Bravi, psicoterapeuta, mediatrice familiare e coordinatrice dell’associazione di nidi familiari “Le Casette”, Pasquale Fiorente e Sara Mirone, psicoterapeuti presso “l’Istrice A.P.S.”, Giusy Guarino e Benedetta Bozza, psicoterapeute di “Athena: Città della Psicologia” Cooperativa Impresa Sociale e infine Kirsten Maria Duesberg, sociologa.

Tra domenica 4 e sabato 24 ottobre avranno luogo quattro laboratori ospitati in diverse sedi: Domenica 4 ottobre il workshop “Dalla parola alle immagini” dedicato alla creazione di un cortometraggio animato: l’iniziativa è  a cura di “The Bloom Machine” di e con Anna Givani e di Francesca Gangarelli di “Matearium” – Laboratorio di nuove drammaturgie; domenica 11 ottobre e domenica 15 novembre Parlo, Ascolto, comunico? Il Workshop di Teatroterapia con Performance finale a cura di Natascia Hagopian, Teatroterapista, laureata in Servizio Sociale e attrice teatrale; sabato 17 ottobre e domenica 18 ottobre Leggi-Amo ad alta voce Laboratorio di Narrazione e Lettura espressiva di libri per l’infanzia con Performance finale a cura di Ada Delogu, attrice e docente teatrale; sabato 24 ottobre Si Può: Le parole difficili Approfondimento tematico del laboratorio di Narrazione e Lettura espressiva a cura della Dott.ssa Tiziana Bravi Psicoterapeuta, Mediatrice Familiare e coordinatrice dell’Associazione di nidi familiari “Le Casette” e di Silvia Melotti, educatrice e presidente dell’Associazione di nidi familiari “Le Casette”.

Le ultime due iniziative in calendario avranno luogo venerdì 4 dicembre a Spilimbergo e sabato 12 dicembre a Cordenons, rispettivamente al Teatro Miotto e al Teatro Aldo Moro. Due serate in replica nelle quali si vedranno gli esiti dei Laboratori artistici di arti visive e performative svolti sulla base dell’Incontro con gli esperti di Comunicazione, inoltre i Cortometraggi di “The Bloom Machine” e di Gabo Antonutti di “Aeten Production” e la Mostra dedicata a quest’ultimo a cura del Circolo Fotografico Friulano. 

Tutti gli incontri e i laboratori sono a ingresso gratuito, ma su prenotazione.   

Share Button

Comments are closed.