13/07/2024

Tanto semplice, immediata, quanto irrispettosa e, soprattutto, non risolutiva. E’ una delle vie che a Udine si sceglie per cercare di limitare in certe zone lo spaccio di droga e l’accattonaggio. Dopo il taglio del verde in via Leopardi, è la volta delle siepi poste nel parchetto dedicato alle Vittime delle Foibe, in via Bertaldia. Gli abitanti della zona, peraltro densamente popolata, hanno lottato a lungo per avere quell’area verde e quelle siepi che, poi, sono stati costretti a segnalare più volte alle forze dell’ordine come luoghi che permettevano episodi legati allo spaccio di stupefacenti. Quale la soluzione? Massacrare il verde, tanto desiderato ed importante per la città, per ridurre i paraventi alle attività illecite. Le soluzioni che invece andrebbero ricercate altrove, partendo da un più serrato e costante controllo territoriale.

Share Button

Comments are closed.