12/06/2024

Prosegue con cinquanta milioni di euro, stanziati dal Governo Renzi, il percorso progettuale che riporterà il porto vecchio di Trieste ad essere un polo di attrazione di grande importanza per l’intero Friuli Venezia Giulia. IL sindaco della città, Roberto Di Piazza e la presidente della regione, Debora Serracchiani, si sono confrontati per giungere ad un protocollo operativo, che verrà sottoscritto anche da Autorità Portuale e Ministero, e ad un primo crono programma per spendere questi soldi provenineti dal MIBACT, che riguarderanno la viabilità (3 milioni e 500mila euro), il Polo museale (25 milioni), il trasferimento in Porto vecchio dell’International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology (Icgeb) (12 milioni), il recupero del pontone galleggiante Ursus (5 milioni e 500mila), il restauro della cosiddetta “Locanda” (800mila) e la riqualificazione delle banchine (3 milioni e 200mila euro).

“Abbiamo inteso imprimere un’accelerazione – ha sottolineato Serracchiani che possa essere coerente con quello che poi sarà il progetto complessivo del riuso di Porto vecchio”.

Da parte sua il sindaco Dipiazza si è detto molto soddisfatto di come si sta procedendo insieme alla presidente della Regione.

Share Button

Comments are closed.