25/06/2024

Il capogruppo di Autonomia Responsabile, Renzo Tondo, affida ad un lancio dell’agenzia ACON un affondo   sui risultati ottenuti da Debora Serracchiani e dalla sua giunta alla guida del Friuli Venezia Giulia, non senza premettere che “Le vere riforme le ha fatte la mia Giunta – afferma Tondo – e resteranno scolpite nella storia del Friuli Venezia Giulia. Abbiamo dimezzato il debito, ereditato da una Giunta di centrosinistra, della Regione. Abbiamo tagliato, unici in Italia, il numero dei consiglieri regionali. Abbiamo avviato una prospera stagione delle infrastrutture, definendo il piano per la realizzazione della terza corsia sulla A4 e portando a termine l’asse viario della Villesse-Gorizia. Questi sono fatti. La Giunta Serracchiani cosa può mettere sul piatto?”,si domanda l’ex presidente della ginta Tondo?…” Una riforma sanitaria devastante, che ha massacrato i servizi ospedalieri e precipitato nel caos le prestazioni sul territorio. E un mostro normativo sugli enti locali che ha disorientato gli amministratori e paralizzato attività e progettualità”.

Commenta così Renzo Tondo, capogruppo di Autonomia Responsabile in Consiglio regionale, le “dichiarazioni azzardate di una Debora Serracchiani che rientrano a pieno titolo nella categoria “fuffa”. Secondo la presidente, il Friuli Venezia Giulia era una regione sull’orlo del baratro nel 2013, immobile, incapace di reagire alla crisi. Vorrei sapere cosa ne pensano davvero i nostri residenti. Ed è sicura, la presidente Serracchiani, che i cittadini di questa regione stiano meglio adesso rispetto al 2013?”.

Tondo chiude: “La verità è che Debora Serracchiani sta correndo verso Roma. La Regione non corre affatto, zavorrata dalle scelte irresponsabili e sbagliate di una presidente che ha barattato il Friuli Venezia Giulia per un seggio in Parlamento”.

Share Button

Comments are closed.