08/07/2024

La Protezione civile della Regione Friuli Venezia Giulia ha attivato l’unita’ di crisi regionale presso il centro operativo di Palmanova, per mantenere un costante contatto con il Comitato operativo della Protezione civile nazionale che in queste ore sta gestendo l’emergenza terremoto in centro Italia.
La stessa Protezione civile regionale ha già provveduto ad inviare con un elicottero due unità cinofile del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) FVG con destinazione Accumuli.
E’ pronto a partire dal centro operativo di Palmanova un modulo assistenza popolazione, che in giornata raggiungerà le aree colpite.

La totale vicinanza alle vittime del terremoto che stanotte ha devastato un’ampia zona del centro
Italia è stata espressa dal presidente del Consiglio regionale del FVG Franco Iacop, che ha trasmesso la piena solidarietà ai colleghi presidenti delle regioni colpite dal sisma.

Purtroppo conosciamo le conseguenze di disastri come questo – ha affermato Iacop – perché proprio quarant’anni fa il nostro Friuli fu messo in ginocchio da un terribile terremoto, con la sua scia di lutti e devastazione.
Sono costantemente in contatto con la presidenza della Giunta, che sta già predisponendo i primi interventi per le zone colpite. Anche come Consiglio regionale e come Conferenza dei presidenti dei Consigli regionali (di cui Iacop è coordinatore) faremo la nostra parte – ha assicurato – per contribuire concretamente in questa fase dell’emergenza.

Dal sindaco di Udine, Furio Honsell giunge espressione di solidarietà e cordoglio ai sindaci e alle popolazioni colpite dal terremoto anche a nome di tutti i cittadini di Udine e del Friuli che hanno ancora molto vivo il ricordo di quella tragedia che 40 anni fa colpì queste terre.

Immediata la risposta da parte della Protezione Civile di Udine che alle 10 di questa mattina ha già fatto partire una decina di volontari con due mezzi, varie attrezzature e torri faro.
“La nostra Protezione Civile – spiega ancora Honsell – già nelle prime ore di questa mattina era stata allertata dalla centrale di Palmanova. Ci siamo sentiti quindi per valutare quali mezzi, anche degli altri servizi del Comune, mettere a disposizione così come avevamo già fatto in occasione del terremoto dell’Aquila. Ringrazio di cuore i volontari – conclude – per la tempestività e la professionalità con cui affrontano terribili emergenze come questa. A loro il ringraziamento non solo mio, ma dell’intera città di Udine”.

Share Button

Comments are closed.