24/09/2022

di Igor Pezzi

Nella 70ma puntata, grazie alla Banca di Udine, abbiamo avuto il piacere di incontrare e scambiare due parole con il capitano dell’APU BASKET di Udine Michele Antonutti.

La Banca di Udine l’APu Basket, sono impegnati grazie a Michele in diverse iniziative sociali. Antonutti ha un rapporto personale con la Banca grazie ai volontari che la Banca di Udine sostiene, e ne è caratterizzata.

Il capitano dell’APU, un splendida persona, rispettosa e profonda ha sempre un’occhio per i più giovani, il settore giovanile, che come detto nell’intervista, sono il vivaio del futuro. Antonutti ha sottolineato il momento difficile che i ragazzi stanno passando a causa delle restrizioni, chiusure che hanno subito, e non bisogna solo stargli vicino ma saper sostenerli con strutture adeguate per guidarli alla crescita, in questo caso sportiva, ma che dietro si basa sui valori dello stare assieme, del rispetto verso il prossimo.

Prima della conclusione il capitano ha parlato anche della prima squadra, che si trova seconda in classifica in serieA2 di basket, ma con una partita in meno. Stiamo lottando per la vetta continua Antonutti- siamo una squadra con grosse caratteristiche tecniche, ma soprattutto un ottimo gruppo coeso, e ci sono ottime probabilità di fare molto bene in questo campionato.

Michele Antonutti, si dice un uomo fortunato, che ha avuto molto dalla vita e dallo sport; il basket in particolare mi ha dato molto -conclude il capitano- e voglio ritornare quello che mi ha dato, io e la APU siamo vicino all’associazione Progetto Autismo FVG, dove ci sono tanti bambini che vengono a seguire le partite e che hanno voglia di giocare e stare assieme, bambini che hanno un lato interiore molto bello e profondo. Ma non solo, il capitano sostiene anche l’ Oipa, organizzazione internazionale protezione Animali, e consiglia di non regalare un animale, ma

di adottarlo…non sono cose materiali, i cani i gatti, possono dare molto e sicuramente contraccambiare l’affetto.

Share Button

Comments are closed.