14/06/2024

Udine, set 23 – “Il premio Midolini è sinonimo di arte, cultura e consapevolezza di una svolta ecologica non più rimandabile. Un plauso alla famiglia Midolini che ha saputo cogliere tutti questi spunti per donare alla città di Udine un parco urbano rivitalizzato, dove le famiglie potranno percorrere itinerari pedonali e ciclabili in un contesto naturale nel quale l’arte riveste un ruolo di primo piano”.

Sono le parole con cui il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Cultura Mario Anzil è intervenuto portando i saluti del governatore Massimiliano Fedriga, alla cerimonia di consegna dei IV premio Midolini avvenuta nell’omonimo parco che sorge nell’area dell’ex comprensorio Ifim a Udine. L’edizione di quest’anno, intitolata “High re*generation”, suggerisce l’immaginario della vetta e dell’altitudine come riferimento di un percorso di rigenerazione del territorio in un’area utilizzata in precedenza per l’estrazione e la lavorazione di materiali inerti.

“Un luogo in cui si respira il rispetto dell’ambiente, il bello dell’arte e l’innovazione e la propensione a guardare al futuro – è il commento dell’assessore alle Attività produttive e Turismo Sergio Emidio Bini, presente alla premiazione – . Non dimentichiamo che la famiglia Midolini fu lungimirante nel realizzare già 12 anni fa uno dei primi impianti fotovoltaici del territorio in quest’area. Rigenerare un territorio significa valorizzarlo anche in senso turistico”.

Il vicegovernatore Anzil e l’assessore Bini hanno visitato il parco e ammirato le esposizioni dei nove artisti in gara per il premio 2023, assegnato ad Alfonso Firmani autore dell’opera “Antologia dei racconti traditi”. Menzione speciale per il maestro Roberto Milan e per la sua collezione di sculture denominata “I custodi”.

Share Button

Comments are closed.