13/07/2024

Quest’anno è stato segnato da grandi successi nello sport per il pordenonese, ma obiettivamente anche da grande sfortuna. Certo la palla è rotonda (tranne nel rugby o nel football americano) e gira come la ruota della fortuna. Dopo una splendida stagione in cui il Pordenone Calcio e i suoi tifosi hanno coltivato un sogno: conquistare la serie B alla final-four di Firenze. Avversario della semifinale, allo stadio Artemio Franchi, fu il Parma. Tutti i ramarri (per i colori nero e verde della squadra) avevano fiducia di giocarsi sino in fondo le proprie chance. Però in Toscana non è andato proprio come previsto. Dopo novanta minuti di gioco finisce 1 a 1, quindi inutili i tempi supplementari, saranno i calci di rigore a stabilire il risultato di 6 a 5 per il Parma.
Alla maggior parte dei presenti, tifosi del Parma compresi, è rimasta la sgradevole sensazione che si fosse compiuta una vera ingiustizia. Per il Pordenone un’amarezza davvero dura da cancellare, se si considera che tutto ciò è avvenuto in un match che poteva valere la serie B, che il Pordenone aveva meritato di vincere. La squadra di calcio di Pordenone avrebbe meritato davvero di militare in serie B il prossimo anno e sia i tifosi, sia la dirigenza erano pronti con aziende che avrebbero appoggiato e sostenuto le nuove sfide. Rimane solo l’auspicio che l’anno prossimo magari non ci saranno più li spareggi per la promozione e i risultati del campionato saranno sufficienti per meritarsi la promozione.

SerieCpn
In compenso a Pordenone hanno avuto un anno davvero eccezionale, con risultati eclatanti in altri sport. Nella Pallavolo per esempio l’Under 14 maschile ha vinto il titolo regionale, dopo quello provinciale, per due anni consecutivi, dando grandi speranze per un futuro che, in una società che nasce storicamente con il grande impegno nel settore femminile e da solo tre anni ha aperto le porte ai ragazzi che, crescendo d’età e mantenendo il grande impegno profuso finora, potranno ben figurare nelle prossime stagioni per disputare campionati a livello nazionale.
Giovanna Della Barbara è il nuovo presidente dell’Insieme per Pordenone Volley. Ex giocatrice, la neo presidente biancorosso, rientra nel mondo della pallavolo e succede a Gianni Marson. Con la sua esperienza e la voglia di vincere e portare il Pordenone nel Volley di tutto rispetto. I soci presenti all’assemblea hanno nominato all’unanimità la Presidente dell’ASD Insieme per Pordenone Volley per il prossimo quadriennio e riconfermato in blocco il Consiglio Direttivo uscente: Maurizio Frattolin, Vincenzina Dei Negri, Federica Babuin, Franco Alberti, Carlo Roman, con le new entry, Claudia Faloppa, Edvige Bevacqua e naturalmente Gianni Marson al quale è andato il ringraziamento di tutti per il lavoro svolto e per il costante impegno profuso durante il suo mandato che ha portato alla promozione nel campionato nazionale di B2 ed a importanti traguardi nel settore giovanile.

Under_13_Maschile_2015_16
A Pordenone la pallavolo impegna atleti di tutti i livelli, a partire dal minivolley con due squadre (Pordenone centro e sud), under 12, 13, 14, 16, seconda divisione, fino ad arrivare alle ragazze che disputano il campionato di Serie C (che potremmo definire regionale), che quest’anno le ragazze hanno chiuso in testa alla classifica. Insieme per Pordenone Volley, scrive un altro splendido pezzo della propria storia, con la promozione nella Serie B2 femminile dopo sei anni di latitanza dal campionato Nazionale. Al termine dell’ultima partita del campionato regionale di serie C contro la Virtus Trieste, ha festeggiato con gli oltre 400 spettatori presenti, la promozione in B2.
Grandi soddisfazioni negli sport, con intelligenza, passione e positività, sarebbe bello se, come ai tempi di Primo Carnera, nel pordenonese si cominciasse a pensare che il calcio, dopo tutto, è uno dei tanti sport, non l’unico.

Marco Mascioli

Share Button

Comments are closed.