13/05/2024

di Gianfranco Biondi

La 41ma edizione di Ortogiardino,Salone della floricoltura, orticoltura e vivaismo,  in   abbinata con  alla 22ma Pordenone Orchidea, è  uno dei fiori all’occhiello del programma fieristico di Pordenone Fiere.  Con main sponsor Intesa San Paolo, si ripropone dal 5 al 13 marzo su ventimila metri quadri coperti e scoperti tra gli spettacolari allestimenti del Festival dei Giardini, accanto a 200 stand commerciali. La promo online consente a tutti di acquistare il biglietto di ingresso a prezzo ridotto.

Nella conferenza di presentazione  i relatori si sono offermati sul concetto di bellezza insito nella natura, a cui guardare per ripartire e per superare sia il lungo inverno della pandemia che il momento tragico di questi giorni alle porte di casa.  Il presidente del Pordenone Fiere, Renato Pujatti, ha espresso l’auspicio che su Ortogiardino, dopo due anni di fermo forzato, si riaffacci il grande pubblico che questa fiera ha sempre avuto, proveniente sia dal territorio  regionale che dall’Austria, Slovenia e Croazia. Sono otto gli allestimenti selezionati per il Festival dei Giardini, quest’anno sul tema “Da viaggio a realtà” e li voterrano sia il pubblico che una giuria di esperti per l’assegnazione di due premi. I partecipanti si sono cimentati nell’interpretazione  di ricordi e suggesioni vissuti durante un viaggio.  La regina incontrastata di Ortogiardino è anche quest’anno l’orchidea, protagonista della storica mostra mercato dedicata al più ambito, studiato e conosciuto dei fiori.  Oltre 150 le diverse tipologie di orchidee in mostra e il 6 marzo ci sarà una lezione per aspiranti cotivatori di orchidea. ma anche ogni giorno si terranno minicorsi pratici dal titolo “Ve le do io le orchidee”. Inseriti nei nove giorni di calendario fieristico diverse occasioni di incontro, gestiti  dall’AIPP ( Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio) e dal FAI ( Fondo per l’Ambiente Italiano). In particolare l’AIPP proporrà gli incontri  “Vivai Margheriti:nuove Piante per il Friuli” (  5 marzo,ore 11), “Ricerca di Nuove Varietà, la filiera di qualità e la certificazione delle piante” (5 marzo, ore 15.00), “Nuove piante per il verde pubblico del Nord est” ( 6 marzo, ore 11), “Il ruolo dei professionisti nella gestione e progettazione del verde urbano ( 11 marzo, ore 14.30), ” Tema e esperienze del Giardino Terapeutico, le piante che guariscono” (12 marzo, ore 15).  Il FAI, invece, ci porterà alla scoperta del giardino di Kolymbethra (5 marzo, ore 11.30), dell’Orto del Colle dell’Infinito (6 marzo, ore 11.30), del Bosco di San Francesco ( 12 marzo, ore 11.30), del Giardino di Villa Necchi Campiglio (13 marzo,ore 11.30). Sui temi del verde altre occasioni di confronto le forniscono  la Confartigianato Imprese di Pordenone con l’incontro “Quale futuro per le imprese del verde”(5 marzo, ore 9,30), l’Associazione Pordenone Orchidea con gli incontri sul tema “Oltre le associazioni” (5 marzo, ore 11.00) e sui “Giardini verticali, il futuro degli spazi green” (12 marzo ore 10.00),  Clever con il workshop “Biostimolanti in florovivaismo” (5 marzo, ore 15), mentre AIGP proporrà “Acqua e territorio;risorse e limiti” (11 marzo, ore 9.00) e “Se sono rose fioriranno” (13 marzo, ore 11.00), dedicatto alla cura delle rose in giardino e terrazzo. Spazio anche all’arte, declinata al femminile con  la mostra “La donna è arte” a cura dell’assocazione Panorama Aps e, per la prima volta, con la mostra di Pittura Botanica e workshop a cura di Acquarello del Doge.

Ortogiardino comprende anche un ricco programma di eventi collaterali, dal salone dei Sapori al Mercato a Km 0 di Campagna Amica fino all’Emporio Verde, orginale mostra di arredi e decori per giardini e terrrazzi realizztyi da artigiani e piccole aziende.

Sono intervenuti alla presentazione Monica Cairoli ( assessore Comune di Pordenone),Silvano Pascolo( presidente Confartigiato Pordenone in rappresentanza CCIAA Pordenone e Udine),Alessandra Cuccia (Direttore Retail Area Pordenone di Intesa Sanpaolo,Giovanna Bellotto (curatrice Festival dei Giardini),Guido De Vidi (organizzatore Pordenone Orchidea), Claudia Pavoni (Associazione Giardinieri Professionisti), Riccardo Pasqualis- FAI (Fondo Ambiente Italiano), Gianni Furlan ( Associazione Panorama), Francesco Terrin (coordinatore area commerciale marketing Pordenone fiere),Claudio Peruch ( espositore di Ortogiardino)

Share Button

Comments are closed.