18/05/2024

Di Marco Mascioli

L’aspettavamo da molto tempo, sin da quando per esigenze agonistiche era volata a Roma e poi a Rapallo (GE). A qualche giorno dal suo trentacinquesimo compleanno (18 luglio) ha ufficializzato il suo rientro a Carlino (UD) vicino al padre (Diego ex Sindaco) e alla madre con tutta la sua famiglia composta dal marito allenatore e il figlio di sei anni.  

Si è trattato di un evento importante al PalaFiditalia di Udine. Alla presenza dell’assessore alle attività produttive e turismo della Regione Friuli Venezia Giulia, Sergio Emidio Bini; dell’assessore regionale allo Sport, Tiziana Gibelli, dell’assessore allo sport del Comune di Udine, Antonio Falcone; del presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso e del presidente di ASU (Associazione Sportiva Udinese), Alessandro Nutta, del direttore  generale di ASU, Nicola Di Benedetto, la spadista Mara Navarria, campionessa del mondo 2018, ha annunciato che dalla prossima stagione 2020/2021 sarà un’atleta dell’Associazione Sportiva Udinese.

Mara Navarria è ancora un’atleta dell’Esercito Italiano, testimonial di PromoTurismoFVG dallo scorso anno e da oggi la preparazione che la porterà verso le Olimpiadi di Tokyo 2021 sarà su una pedana dell’ASU.

All’ASU Mara sarà sicuramente il punto di riferimento per i più giovani, in un ambiente che da anni sforna grandi atleti in tutte le discipline dell’atletica e, come sottolineato dal presidente Nutta, questo arrivo confermerà i grandi risutati conseguiti dalle atlete femminili, nella speranza che i ragazzi si diano da fare per conquistare coppe e medaglie. La Navarria vede già un futuro in cui entrerà a far parte dello staff tecnico della società bianconera contribuendo al rilancio della sezione.  

Share Button

Comments are closed.