10/06/2024

Berlino, mar 23 – Il Friuli Venezia Giulia ha segnato nel 2022 un aumento di presenze di turisti tedeschi e austriaci complessivamente pari al 12,2% rispetto al 2019, anno record pre-pandemia, sfondando nel 2022 il tetto dei 3 milioni di presenze austrotedesche totali (3.118.662).

Sono i numeri portati   dall’assessore regionale al Turismo alla Itb (Internationale Tourismus Boerse) di Berlino, una delle più grandi manifestazioni di settore al mondo e la più importante d’Europa, dove  è stato inaugurato il Padiglione Italia dal ministro italiano del Turismo con il ceo di Enit e l’ambasciatore italiano in Germania e dove il Friuli Venezia Giulia è presente all’interno dello stand Enit con 13 operatori.

Si è seminato bene, è il concetto espresso dall’esponente della Giunta, e ora si raccolgono i frutti e altri ancora più sorprendenti se ne raccoglieranno nel 2023.  

Da sempre l’Itb è un marketplace fondamentale per promuoversi sul mercato mitteleuropeo e soprattutto tedesco, nel quale tuttora circa il 70% degli utenti si affida all’intermediazione per prenotare la propria vacanza. In dettaglio, l’incremento di presenze austriache in Friuli Venezia Giulia dal 2019 al 2022 è stato di 138.789 ospiti (+8,6%) e quello di presenze tedesche addirittura del 17,2%, registrando un più 201.436.

Per gli operatori del Friuli Venezia Giulia si tratta  di poter incrementare ulteriormente le presenze in particolare dei turisti tedeschi e austriaci, ma anche di calamitare l’attenzione di altri Paesi del centro est Europa e dello stesso mercato interno, data la presenza dei più importanti player nazionali.

All’Itb di Berlino, sono presenti oltre 10mila espositori provenienti da 180 Paesi. La rassegna si concluderà giovedì 9 marzo.

Share Button

Comments are closed.

Open