15/04/2024

“L’accoglienza diffusa è una soluzione al problema della massiccia presenza di migranti. Il pensare all’apertura di caserme, dove concentrare grandi numeri di persone, porterebbe alle stesse problematiche che attualmente si vivono nei capoluoghi e a Gradisca. Invece devono essere tutti i comuni, grandi e piccoli, ad impegnarsi”. Prendono spunto dagli articoli di stampa di questi giorni, la considerazioni del Sindaco di Palmanova, Francesco Martines.

“Nei piccoli comuni, se si escludono i capoluoghi e Gradisca d’Isonzo (caso particolare), accogliamo 1841 migranti, pari al 40% del totale regionale. A fare questo però siamo solo in 91, sugli oltre 200 comuni della regione. Questa cosa non è accettabile. È necessario che Stato e Regione FVG mettano in campo maggiori strumenti per convincere tutte le amministrazioni ad attivarsi. Ad esempio la possibilità di privilegiare, in fase di concessione di contributi (anche non specificatamente dedicati all’integrazione), i comuni che hanno deciso di sposare l’accoglienza diffusa. Se i 91 diventassero il doppio, potremmo decongestionare i grandi centri, riducendo di oltre la metà la presenze. So che la Regione e lo Stato stanno lavorando molto. Per questo chiedo che mettano anche mano ai regolamenti e decidano che chi accoglie, debba avere la possibilità di avere maggiori risorse da impegnare per il benessere e lo sviluppo della propria città”.

E continua: “Visto che la situazione non coinvolge solo i grandi capoluoghi, ritengo possa essere necessaria anche la presenza di una rappresentanza dei piccoli comuni al tavolo con il Ministro dell’Interno Minniti. Potremmo così presentare anche gli scenari di accoglienza diffusa attivati nei piccoli centri. Il grande lavoro che le amministrazioni e le associazioni svolgono quotidianamente sul territorio oltre ai tutti i progetti che stiamo realizzando. Uno tra tutti è quello che prevede l’impegno lavorativo volontario dei ragazzi immigrati in lavori di pubblica utilità, come lo spazzamento strade, la pulizia della città o in piccoli lavori di manutenzione ordinaria”. Palmanova attualmette accoglie 47 migranti in convenzione.

Share Button

Comments are closed.