31/01/2023

Battaglie, inseguimenti di banditi, grandi dame, falconieri e giullari fra accampamenti, contadini, artigiani e conti. Insomma, un vero e proprio tuffo nel Medioevo. Accadrà in Borgo Castello a Gorizia nella “Festa Medievale. Al cospetto dei Conti di Gorizia”, da domani 21 a domenica 23 aprile. L’evento è organizzato dall’associazione culturale Musei Formentini della vita rurale e dalla Principesca Contea di Gorizia con il sostegno e la collaborazione del Comune di Gorizia. La manifestazione vedrà protagonista il Castello attraverso 5 secoli di storia, dal XIII al XVII secolo.

Saranno impegnate ben 13 associazioni e 140 rievocatori, con abiti ed armi fedelmente riprodotti All’interno del Castello, nel Cortile dei Lanzi, ci saranno scontri armati; nel Piazzale Seghizzi saranno presenti accampamenti con tende e fuochi accesi. Giullarate, sputafuoco e spettacoli di danza allieteranno le tre giornate della manifestazione. Le prove d’arme, le danze e le visite ai campi saranno allietate dalla musica delle zampogne e dei tamburi, ed interrotte dai lazzi dei buffoni e dalle smargiassate dei soldati.

Verrà riprodotto un processo medievale realmente accaduto. Sarà rievocata l’investitura dei nuovi cavalieri da parte dei Conti. I falconieri faranno volteggiare i loro fieri rapaci che si abbasseranno fino sfiorare i fuochi dei bracieri. Alla fine delle giornate verranno simulate battaglie, che offriranno uno spaccato storico tra cui le famose “guerre gradiscane”.

Ma ci sarà spazio anche per il gusto. Come ha spiegato il rappresentante di Autoctona, Gianmarco Zotter riaprirà per l’occasione la locanda nella Torre dell’Orologio dove si potranno degustare tipici piatti medievali abilmente preparati dallo chef Massimo De Belli ed accompagnati dai vini dei Conti Attems e dell’Azienda Fiegl e dalla birra del Birrificio Antica Contea. Alla Taverna al Museo, in Borgo Castello, come illustrato da Ascanio Cosma di Smile Events, si assaggeranno squisiti piatti a base di carne ed asparagi che soddisferanno i più robusti appetiti.

Share Button

Comments are closed.