03/04/2024

Solamente dopo quattro ore dall’apertura dello sportello online (18 marzo) sono state trasmesse 3375 domande di ristoro sulla terza tranche contributiva aperta dalla Regione per i settori del commercio, del turismo, filiere eventi, trasporto persone, agenzie viaggio, guide, pubblicità, attività sportive.
“Insiel ha registrato un regolare afflusso e presa in carico delle domande da parte del sistema informatico, tanto che nella sola prima mezz’ora erano già state trasmesse oltre 1100 domande”, ha precisato l’assessore regionale alle Attività produttive e turismo, Sergio Emidio Bini, che ha fatto “…un plauso al lavoro della direzione centrale Attività produttive e in particolare alla task force di venti persone che si sta dedicando esclusivamente al supporto e alle istruttorie su questo canale contributivo con cui la Regione ha messo a
disposizione ulteriori 21,4 milioni di euro, con la previsione di dare sostegno a circa 15mila partite Iva che finora non avevano ricevuto contributi” ha detto Bini.

I ristori a fondo perduto sono compresi tra i 500 e 10mila euro, a seconda del codice Ateco di appartenenza. Molto apprezzato dagli utenti il call center a supporto della compilazione e presentazione delle domande che fin dal primo mattino ha gestito i dubbi di una sessantina di richiedenti.
Le domande possono essere presentate fino alle ore 20 del 29 marzo, tramite il sistema Istanze On Line a cui si accede dal sito istituzionale della Regione.

Share Button

Comments are closed.