23/07/2024

A Bruxelles, all’interno del Parlamento Europeo, è andato in scena il concerto-evento della FVG Orchestra “A dream without borders” (Un sogno senza confini) aperto a tutti gli europarlamentari e alla delegazione arrivata dalla Regione.Un evento unico e irripetibile per portare GO!2025 sotto i riflettori delle massime istituzioni europee

Prima della sinfonica regionale, solo l’Orchestra dell’Arena di Verona ha avuto modo di suonare nel cuore pulsante dell’Europa. Diretta dal Maestro Paolo Paroni, FVG Orchestra ha suonato nella Yehudi Menuhin Hall del Parlamento europeo musiche di Antonio Vivaldi, Nino Rota e Christian Carrara. Al termine, un vin d’honneur tutto “made in Fvg” per far conoscere in Europa anche le più importanti specialità enogastronomiche locali.

“Un evento memorabile ed emozionante che, di fatto, è stato un atto di politica estera culturale – commenta il presidente del Gect e di FVG Orchestra, il console onorario Paolo Petiziol – siamo riusciti ad organizzarlo in una giornata di assemblea plenaria che quindi coinvolgeva potenzialmente tutti i 705 europarlamentari presenti. Petiziol ha rivolto un ringraziamento all’amministrazione regionale che è venuta a Bruxelles per prendere parte all’evento con tutti i più importanti enti che la rappresentano. Uniti, sognare è ancora più emozionante”.

Erano presenti, il Vicepresidente della Regione Mario Anzil, la deputata del Friuli Venezia Giulia in Europa Elena Lizzi, il Sindaco di Gorizia Rodolfo Ziberna e Iacopo Mestroni, direttore operativo di Promoturismo.

“La musica è il miglior veicolo di un messaggio di pace, di una visione del futuro in cui il confine diventa opportunità di costruzione di nuove relazioni transfrontaliere” ha detto Anzil, che ha poi ricordato gli ingenti investimenti europei che stanno avendo ricadute sul territorio regionale anche con l’obiettivo di GO!2025.

Da oltre confine, invece, c’erano S.E. Federica Favi, Ambasciatrice italiana a Bruxelles S.E. e Vesna Humar, segretario di Stato presso l’Ufficio della Repubblica di Slovenia per gli Sloveni all’estero.

Share Button

Comments are closed.