23/02/2024

Sono passati 60 anni dal primo marzo del 1961 quando atterrarono alla base di Rivolto i sei velivoli che costituirono il nucleo originario di quelle che sarebbero diventate le Frecce Tricolori. Un’eccellenza della quale il Friuli Venezia Giulia non può che essere orgoglioso, in quanto rappresenta i valori più alti del nostro Paese e della nostra Regione, ha commentato governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Federiga in occasione dell’Air Show organizzato alla base aerea di Rivolto (Udine) per celebrare i 60 anni di fondazione della Pattuglia acrobatica nazionale, manifestazione alla quale hanno preso parte le più alte cariche dello Stato, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, il generale di squadra aerea, Alberto Rosso, capo di Stato Maggiore A.M. e rappresentati delle istituzioni regionali e nazionali, oltre ad alcuni assessori e consiglieri regionali e il presidente del Consiglio Regionale.

Presidente della Repubblica Mattarella e ministro della Difesa Guerini salutano le autorità locali.

I festeggiamenti per i primi 60 anni di vita della Pan sono stati, pertanto, il momento ideale per rinnovare tutta la riconoscenza del Friuli Venezia Giulia nei confronti dell’Aeronautica Militare e delle donne e degli uomini del 313°Gruppo Addestramento Acrobatico.

L’assessore alle Attività produttive Sergio Emidio Bini ha spiegato che l’organizzazione dell’Air Show di Rivolto è stato un segnale concreto del ritorno alla normalità per il Friuli Venezia Giulia, che dopo oltre un anno torna ad essere lo scenario ideale per un grande evento che lo proietta nel panorama nazionale.

L’assessore alle Finanze, Barbara Zilli, ha sottolineato il legame forte e radicato tra Frecce e Friuli che si fonda su valori comuni sia ai piloti della Pan, sia al popolo friulano. Le Frecce Tricolori, ha spiegato l’esponente dell’esecutivo, regalano emozioni profonde e hanno il potere di far tornare bambini, ricordando però che per volare in alto nel cielo è necessario avere radici solide.

Soddisfazione è stata espressa anche dall’assessore alle Autonomie locali Pier Paolo Roberti, che ha ribadito l’orgoglio del Friuli Venezia Giulia per essere la casa delle Frecce Tricolori e confermato la vicinanza della Regione e di tutta la popolazione alla Pan, che rappresenta un simbolo di speranza nel domani per l’intero Paese.

L’assessore alle Infrastrutture e Territorio, Graziano Pizzimenti ha infine ribadito il ruolo di ambasciatori dell’Italia e del Friuli Venezia Giulia svolto dalle Frecce Tricolori in tutto il globo, con la contestuale valorizzazione del territorio regionale e delle sue tipicità.

Torre di controllo – 2° Stormo – Aeroporto militare Rivolto di Codroipo (UD)

Il presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Piero Mauro Zanin ha espresso sincero apprezzamento davanti alla capacità di organizzare un happening di questo genere da parte dell’Aeronautica Militare, del 2° Stormo di Rivolto e della Pattuglia Acrobatica Nazionale (Pan). Il presidente del Cr Fvg Zanin ha rimarcato il fatto che questo Air Show, in onore del 313° Gruppo Addestramento Acrobatico, omaggiato anche da numerose altre pattuglie giunte da tutto il continente, ha posto il Friuli Venezia Giulia all’attenzione di tutta l’Europa e dell’intero Paese. A partire proprio da oggi e da questa manifestazione abbiamo intrapreso la strada discendente che ci porterà fuori da questo incubo, allontanandoci dagli orrori della pandemia. Ora è necessario proseguire con questo spirito.

Share Button

Comments are closed.