25/02/2024

Friuli Doc è stata un’edizione straordinaria sotto molti aspetti. così la pensa l’assessore alle attività produttive, turismo e grandi eventi del comune di Udine, Maurizio Franz, ch ecosì anche replica indirettamente a malumori e critiche che alcuni media hanno voluto sottolineare.

Friuli Doc 2020 -foto di Luca Mattioli


«Straordinaria perché abbiamo dato un segnale di ripartenza in un momento difficile, lavorando a un evento che ha richiesto un notevole sforzo organizzativo dettato dall’emergenza sanitaria. Ma, soprattutto, perché abbiamo ridefinito il paradigma di Friuli Doc, facendolo ritornare a essere una manifestazione elegante, in totale sintonia con l’immagine e la bellezza del nostro centro storico. Con questa edizione ci siamo riavvicinati ai valori da cui Friuli Doc era nato, promuovendo insieme ai migliori prodotti, anche la conoscenza e la cultura – ha commentato Franz – e lo abbiamo fatto con attori di eccellenza quali l’Università di Udine, PromoTurismoFvg, tutte le Associazioni di categoria, il Comitato Friulano Difesa Osterie, la Società Filologica Friulana, il Conservatorio “J. Tomadini” e molti altri. Alla qualità del prodotto si è unita una grande qualità del servizio. Il nostro obiettivo è stato raggiunto anche grazie al senso di responsabilità e di rispetto delle regole di tutti i suoi protagonisti, È un evento che i friulani attendevano e che si sono ampiamente meritati. Li ringrazio tutti per aver dimostrato, insieme all’Amministrazione comunale, che Friuli Doc si poteva fare», conclude Franz.

Nei quattro giorni della manifestazione, il capoluogo del Friuli ha accolto oltre 130.000 persone. che hanno confermato la bontà della nuova formula adottata (solo abbozzata in questa 26ma edizione, forzatamente ridotta).

foto di copertina diLuca Mattioli

Share Button

Comments are closed.