11/06/2024

“La dotazione finanziaria della misura prevista per l’installazione di sistemi fotovoltaici per le imprese del comparto manifatturiero e del terziario è salita a 55 milioni di euro. Entro febbraio sarà pronto il bando attraverso il quale saranno erogati i sostegni alle aziende che devono far fronte al caro energia”.

Lo ha annunciato l’assessore regionale alle Attività produttive Sergio Emidio Bini in Prima commissione del Consiglio regionale nell’ambito dell’esame delle nuove norme della manovra finanziaria 2023 che la Giunta porterà in Aula a metà dicembre.

“Dei 55 milioni, 24 derivano – ha precisato l’esponente della Giunta illustrando la misura ai commissari – da fondi comunitari, mentre i restanti 31 milioni derivano da risorse proprie della Regione. Si tratta di una misura molto significativa con la quale intendiamo rispondere alle esigenze delle imprese in difficoltà rispetto ai rincari energetici. Il provvedimento – ha rimarcato Bini – è stato assunto nella condivisione delle categorie economico-produttive tenendo conto delle esigenze che si sono manifestate. Continueremo nel confronto con le stesse categorie prima di arrivare alla pubblicazione del bando”.

Rispetto al provvedimento l’assessore ha aggiunto: “Per i contributi relativi alle iniziative legate al bando è in procinto di essere fatta, da parte della Direzione Finanze, un’apposita notifica all’Unione europea al fine di rientrare nelle agevolazioni previste dal “Quadro temporaneo di crisi per misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia a seguito della guerra in Ucraina”.

Il sostegno al fotovoltaico si aggiunge – ha continuato Bini in Commissione consiliare – alle diverse iniziative messe in atto sui ristori che abbiamo attivato negli ultimi mesi a favore delle piccole e medie imprese e del comparto del terziario, rispondendo in tempi record alle imprese. In trenta giorni si sono liquidati gli aiuti a oltre 12 mila aziende che avevano presentato istanza”.

Sul fronte dei sostegni al comparto del terziario, l’assessore ha anche annunciato di uno stanziamento di ulteriori 3,5 milioni “con i quali si procederà nello scorrimento ulteriore della graduatoria del bando dello scorso anno, arrivando così a una dotazione complessiva di oltre 18 milioni di euro soddisfacendo quasi il 60 per cento delle imprese richiedenti”.

Share Button

Comments are closed.