17/06/2024

Vogliamo finire così, come nella foto che vi proponiamo?

Nuovo OpenDocument - Disegno (2)Se così accadrà….la responsabilità, storicamente innescata anche dagli occidentali, verrà perfezionata e condivisa dal sogno musulmano di conquistare e piegare l’occidente!

Dalle pagine de IL Mattino il sociologo Alessandro Orsini semplifica tutto. (potete trovare l’intero editoriale a questo indirizzo ilmattino.it

Egli scrive che gli occidentali hanno una percezione di aumento dei pericoli del terrorismo solo perchè non si accorgono (ndr. siamo tutti deficienti?) di quello che accade in giro per il mondo, soprattutto in Iraq, Siria, Afghanistan, Pakistan e Nigeria che fanno il 74 per cento dei morti in attentati…

Egli scrive che dobbiamo ragionare e possibilmente non avere atteggiamenti “infantili” come “chiudere gli occhi o non sbattere i piedi per terra in segno di stizza, per la nostra serenità turbata”(siamo tutti dei bambini?) che  bisogna rimanere lucidi, che i terroristi non colpiscono l’Italia perchè non è tra i paesi europei che vanno a bombardarli al fianco degli americani e…quindi…”se è vero ciò che i terroristi islamici hanno sempre affermato, e cioè che colpiscono soltanto i Paesi occidentali da cui sono colpiti – oppure oltraggiati – l’Italia è relativamente al sicuro”, salvo poi dire che “il terrorismo è tra noi…che è urgente aumentare la spesa per la sicurezza nazionale”.

Orsini forse pensa che “blindando”  unilateralmente il mondo  saremo in grado di controllare ogni luogo in cui le persone civili si aggregano? Saremo capaci di individuare tutti gli stronzi assassini che, purtroppo, si stanno preparando a colpirci? Praticamente impossibile (nella piccola e turistica Grado ne hanno individuato uno…tanto per…) e che l’Italia, maestra di buonismo ed istrionico paraculismo rimanga indenne? Ma italiani sono già morti “macellati”…erano italiani, anche se all’estero…e se erano italiani…allora perchè infierire?

Non ci sono zone franche in questa guerra totale portata all’occidente. Quello che manca è la nettissima presa di posizione del mondo musulmano, le piazze piene di musulmani (visto che ci sono e li abbiamo coccolati) che si scatenano contro i mostri covati al loro interno, quello che manca è una dichiarazione assoluta e mondiale dei musulmani di porsi dalla parte della non violenza…tutto questo non c’è o non viene percepito perchè non basta certamente qualche voce veicolata in questa o quella intervista. Vogliamo vedere milioni di cartelli , soprattutto musulmani, levati al cielo laddove si possano alzare. Perchè è vero, ci sono luoghi dove dove questo non è possibile, in quei luoghi dove anche i musulmani muoiono, vittime dei mostri covati all’ombra di Maometto. Non si tratta allora di questo o quel Paese fortunatamente non ancora toccato (noi invece temiamo di piangere come gli amici francesi). Si tratta di ribellarsi totalmente al terrore, in una collaborazione sancita, pubblica, incessante, planetaria che veda i musulmani consegnare i loro mostri alla civiltà.

Il nostro cordoglio va alle innocenti vittime di Nizza.

GFR

Share Button

Comments are closed.