02/02/2023

Crédit Agricole Italia mette in campo un forte programma di interventi del valore di 10 miliardi a sostegno di imprese e famiglie.
Per le aziende attivazione immediata delle richieste di finanziamenti fino a 25 mila euro, anche per quelle con fatturato inferiore a 3,2 mln.
Stanziato un plafond di 4 miliardi riservato a tutte le aziende, utilizzabile per
finanziamenti nel medio termine con l’intervento delle garanzie messe a disposizione dal Fondo Centrale di Garanzia e da SACE attraverso “Garanzia Italia”. La misura è volta a supportare sia gli investimenti che il capitale circolante per sostenere la ripresa produttiva delle imprese.

La quota riferita ai finanziamenti fino a 25 mila euro e quella riservata alle aziende con fatturato inferiore 3,2 mln sono immediatamente richiedibili. Verranno perfezionate nel momento in cui il Fondo Centrale di Garanzia recepirà le novità introdotte dal Decreto Liquidità, in modo automatico quella fino a 25mila euro previa verifica dei requisiti.
La richiesta può essere fatta in modo semplice e diretto con una richiesta di attivazione on line.

Sono 2 i miliardi stanziati per assicurare liquidità immediata alle aziende clienti del Gruppo con l’obiettivo di sostenere le esigenze di capitale circolante, grazie all’utilizzo flessibile delle linee commerciali già accordate.

La Sospensione della rata mutui in modo semplice e senza istruttoria
è possibile grazie alle moratorie su 4 miliardi di finanziamenti, mutui e leasing sia per le PMI che per le famiglie. Per tutti i privati titolari di mutuo (anche non prima casa) è prevista la sospensione quota capitale per 6 mesi, eventualmente prorogabile per altri 6 mesi. La sospensione è concessa a tutti i clienti indipendentemente dalla finalità del mutuo e dalla situazione lavorativa/reddituale del cliente. Il perimetro della sospensione mutui ammonta a 20 miliardi di euro.
Per richiederla il cliente può compilare il modulo presente sul sito www.credit- agricole.it inviandolo alla casella e-mail indicata. Non sono richieste né documentazioni aggiuntive né l’indicazione di motivazioni particolari, è sufficiente allegare copia di un documento di identità. Per venire incontro ai clienti che non dispongono di stampante o scanner è prevista anche la sola compilazione elettronica e l’invio di un selfie con
documento di identità utile per il riconoscimento a distanza.

“Abbiamo deciso di intervenire con concretezza operativa a sostegno di imprese e famiglie per aiutarle a fare fronte a questo momento di difficoltà favorendo allo stesso tempo la programmazione degli investimenti per la ripresa, – ha dichiarato Giampiero Maioli, Responsabile del Crédit Agricole in Italia ( in foto di copertina) – siamo convinti che sia fondamentale agire in modo diretto ed efficace per uscire tutti insieme ed il prima possibile da questa fase di emergenza.”

Share Button

Comments are closed.