11/06/2024

Sono stati presentati   all’Assessore alle Infrastrutture e Territorio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Cristina Amirante, gli  esiti del progetto “Valorizzazione della fruibilità ciclopedonale della provincia di Gorizia e delle zone limitrofe” promosso dalla  Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia.

La Fondazione mette a disposizione delle Istituzioni, nel rispetto dei rispettivi ruoli, il Masterplan per la messa a sistema di  infrastrutture, progetti e servizi e per la definizione di un modello di gestione finalizzato alla promozione del territorio tramite il  cicloturismo e il cosiddetto “slow tourism”.

Coordinato da una Cabina di Regia guidata dalla Fondazione e composta da Camera di Commercio della Venezia Giulia, GECT,  Consorzio per lo Sviluppo Economico della Venezia Giulia, Ente di Decentramento Regionale di Gorizia, PromoTurismoFVG e Comune  di Grado, il progetto – che è realizzato con la consulenza della società SINLOC – coinvolge una rete di 37 Comuni, di cui i 25 Comuni  della provincia di Gorizia e 12 Comuni della provincia di Udine. A questi si aggiungono Aeroporto Fvg, APT – Azienda Provinciale  Trasporti di Gorizia, Consorzio di Bonifica della Venezia Giulia, EDR di Udine e Consorzio di Bonifica della Pianura Friulana.

Il Masterplan si compone di un piano di opere a completamento dei circuiti esistenti, di un programma per l’attivazione di servizi  dedicati al cicloturismo e di un modello di gestione sostenibile della rete ciclabile e dei relativi servizi”.

 “Il tema del cicloturismo costituisce un elemento strategico per l’area interessata dal progetto, anche in vista di GO2025! –  commenta il Presidente Alberto Bergamin – e crediamo che questo progetto possa essere il punto di partenza di un importante opera  di valorizzazione del territorio”.

 L’Assessore Amirante, nel ringraziare per la presentazione del Masterplan, conferma la disponibilità della Regione a sostenere in  modo fattivo il progetto presentato  dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia e aggiunge: “La Regione Friuli Venezia Giulia ha la  necessità di sviluppare modelli di gestione della rete ciclabile regionale esistente – ha detto l’assessore Amirante -e, soprattutto, di  prossima realizzazione (tramite il braccio operativo di Fvg strade spa e degli Edr) e il modello gestionale proposto potrebbe essere la  soluzione da applicare  per  tutta la Regione.”

Share Button

Comments are closed.