10/06/2024

E’ un mix fra passato, presente e futuro il programma dell’edizione 2023 del Carnevale goriziano che vuole lasciarsi alle spalle gli anni bui del Covid19.
A partire da una grafica che ha ripreso un manifesto dei primi anni del Novecento il cui uso è stato gentilmente concesso dalla Fondazione Carigo che possiede l’originale, in cui si vedono sinuose e allegre figure danzanti stagliate sullo sfondo di un suggestivo colore blu.
Di grande impatto l’intero programma che, oltre alla sfilata prevede successivi eventi riservati ai bambini e l’immancabile Funerale di Re Carnevale.
“C’è un entusiasmo crescente che sta caratterizzando Gorizia in questo periodo- ha sottolineato il sindaco, Rodolfo Ziberna- e, come già per il Dicembre goriziano anche per l’organizzazione del Carnevale c’è stata una sinergia molto produttiva fra il Comune, la Pro loco e le associazioni cittadine, alcune già presenti da tempo nel panorama locale, altre appena nate. E il programma che né è scaturito è davvero ottimo. Un buon inizio per il percorso di avvicinamento a Go!2025 che vedrà ampliare gli orizzonti anche delle feste tradizionali”.
Gli ha fatto eco l’assessore al turismo e agli eventi collegati, Luca Cagliari, che ha svolto un ruolo di coordinamento. “Ringrazio davvero tutti gli attori di questa edizione del Carnevale goriziano- ha esordito- e anticipo che appena chiusa questa edizione cominceremo a lavorare per quella del prossimo anno con l’intenzione di darle un taglio internazionale allargandola alla Slovenia e, se possibile, all’Austria in linea con lo spirito di Go!2025”.
Alla presentazione del Carnevale goriziano sono intervenuti anche Vanni Feresin, del Centro per la valorizzazione delle tradizioni di Borgo San Rocco, che ha propost, per il 2024 di far rinasce il Ballo dei Contadini all’Ugg ed Elisa Coppola, presidente della neonata associazione “Stile goriziano”.
Il calendario degli eventi partirà subito con una spettacolare sfilata che si svolgerà già domenica 12 febbraio, con partenza alle 14 con un coinvolgimento di oltre 800 persone, fra i 10 carri e i 10 folti gruppi mascherati di danza.
Come ha spiegato il presidente della Pro loco Aps, Giorgio Lorenzoni, il percorso della sfilata partirà da via Oberdan e proseguirà poi lungo via Roma, via De Gasperi, Piazza del Municipio, via Sauro, via XXIV Maggio, Corso Italia fino a concludersi su Corso Verdi. Qui ad attenderli la giuria che, verso le 17, decreterà il carro e il gruppo migliori e incoronerà i vincitori dell’edizione 2023 del Carnevale.
“Sarà come e più di ogni anno, una grande festa fatta di colori, musica, maschere e allegria ha spiegato. Un evento pensato per famiglie e bambini e che darà vita ad un grande evento per le vie di Gorizia. Pro Loco Gorizia è impegnata tutto l’anno per vivacizzare la città, per creare attività ed eventi, cercando di coinvolgere persone che vogliano impegnarsi per la propria comunità”.
Come carri, saranno ospiti a Gorizia quelli di Sant’Andrea (Gorizia), Treppo Grande, San Floriano del Collio, Duino Aurisina San Pelagio, Savogna d’Isonzo, 0picina, Doberdò del Lago, Grions del Torre, Medeazza e San Mauro. Sarano valutati dalla giuria in base a creatività e originalità, realizzazione, numero di movimenti del carro, costumi e coreografie, numero dei partecipanti.
All’evento parteciperanno anche il Gruppo bandistico Tita Michelas Fiumicello, Stile Goriziano di Gorizia, il gruppo mascherato di Gabria, quello di Opatje Selo, di Cerovlje, di Monfalcone, di Colloredo di Prato, di Santa Croce, Marcottini, Romans d’Isonzo oltre al celeberrimo due Livio & Laura. Per i gruppi verrà premiata creatività e originalità, idea, realizzazione dei costumi, coreografia e numero partecipanti.

L’appuntamento con il Carnevale dei Bambini è fissato per lunedì 20 febbraio alle 15 con ritrovo in Piazza Vittoria. Qui è previsto un concorso mascherato, giochi e bolle di sapone oltre alle gustose fritole. Alle 17.30, la proiezione di film animato in fase di definizione al Kinemax di Gorizia (costo del biglietto 3 euro).
Ritorna anche il tradizionale appuntamento con il Funerale di Re Carnevale, previsto per mercoledì 22 febbraio. Il rinnovato percorso prevede di partire alle 14.30 con l’esposizione di Re Carnevale davanti al Municipio. Alle 16.45 il testamento e la cremazione del Re nell’area della Sagra di San Rocco, nei pressi dello Stadio Baiamonti, a cura del “Centro per le tradizioni popolari di Borgo San Rocco”.
Alle 17.45, il goliardico corteo funebre, con i resti di Re Carnevale, percorrerà via dei Lantieri, Piazza S. Antonio, Piazza Cavour, via Marconi e via Mazzini fino a dare l’ultimo saluto ufficiale a Re Carnevale in Piazza Municipio. Alle 18.15 la ripartenza del corteo attraverso via Garibaldi, Corso Verdi, via Oberdan, Piazza della Vittoria, via Rastello, viale D’Annunzio fino a giungere in Borgo Castello. Ultima tappa la dispersione delle ceneri di Re Carnevale dal bastione del Castello.

Share Button

Comments are closed.

Open