20/02/2024

Il 23 dicembre giugono nell’autoporto di Fernetti a Trieste due tir con 44 tonnellate di donazioni di cibo per animali, destinati all’Ucraina entro il mese di gennaio. e’ solamente una delle operazioni di concreta solidarietà avviate fin dalle prime fasi della guerra da Alfa Spedizioni, società specializzata in operazioni doganali e di import export soprattutto verso e da i mercati dell’est.

L’impegno di questa società continua anche per la fortuna di poter trovare mezzi di trasporto sopralttutto con vettori ucraini sia per inviare piccoli carichi che per caricare materiali fino a 22 tonnellate con i classici tir.

Un flusso di trasporto che non si è mai interrotto, pur nelle difficoltà di raggiungere i luoghi di destinazione All’inizio del conflitto Alfa spedizioni ha organizzat un punto di raccolta all’interno dell’Autoporto di Fernetti e c’è stata una notevole risposta di cittadini del territorio, generosi soprattutto nella raccolta di cibo, capi di abbigliamento ed articoli di drogheria o per la pulizia personale.  L’Autoporto ha concesso i propri magazzini e alcuni spazi interni dell’edificio principale per permettere l’affluire del pubblico, senza chiedere nulla in cambio e un rigraziamento va al direttore Oliviero Petz .

Alfa Spedizioni ha sostenuto logisticamente anche le iniziative del Comune di Trieste, gemellato con Mykolaiv. In particolare, l’ultima iniziativa del Comune, quella denominata “Trieste abbraccia Mykolaiv”.

Con il trascorrere dei mesi, soprattutto in coincidenza di quelli estivi, Alfa Spedizioni ha percepito un calo dell’attenzione mediatica sul tema degli aiuti e, così, è diventato più difficile raccogliere donazioni. da qui la scelta di rivolgersi direttamente al mondo delle aziende, in particolare quelle specializzate in ambito medicale e industriale. La ricerca di donatori ha portato a due operazioni con industrie del settore pet food

Il 30 Giugno l’azienda Agras Delic Spa ha consegnato circa 55 tonnellate di cibo per animali che hanno raggiunto varie ONG ucraine e poi sono stati distribuiti sia ai privati, come cibo per sfamare gli animaletti domestici della popolazione residente, sia ad alcuni canili. Parte rilevante dei costi di trasporto (si trattava di 5 TIR) sono stati assorbiti dalla stessa Agras Delic e dalla ONG HSI International. Per HSI è stato indispensabile l’aiuto di Martina Pluda, presidentessa della struttura italiana che ha saputo ottenere i fondi rivolgendosi direttamente dalla sede centrale negli Usa. La Agras Delic non ha voluto essere direttamente menzionata per la donazione scegliendo l’anonimato.

Il 2 Dicembre 2022 Royal Canin (gruppo Mars) ha inviato all’ Autoporto di Fernetti 22 tonnellate di pet food. Il trasporto è stato pagato da HSI International mentre tutta la merce è stata indirizzata alla notissima ONG dedicata agli aiuti per gli animali domestici dal nome UAnimals. Per Royal Canin un ringraziamento particolare và a Maria Verdiana Tardi che ha fatto suo il progetto in azienda e a Valentyna Tarkovska per conto di UAnimals.

Share Button

Comments are closed.

Open