11/06/2024

Pordenone 2023.  Si sono concluse  alla Fiera di Pordenone le eidizioni 2023 di AquaFarm, NovelFarm  con il settore AlgaeFarm, manifestazioni internazionali che fanno il punto sullo stato dell’arte e sulle prospettive  future delle produzioni alimentari, con focus sull’allevamento di specie acquatiche, coltivazione di alghe, colture in  ambiente controllato e vertical farming. 

Di altissimo livello il parterre del convegno di apertura al quale sono intervenuti Francesco  Lollobrigida, Ministro dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, Vannia Gava, Viceministro  dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, Stefano Zannier, Assessore alle risorse agroalimentari, forestali,  ittiche e montagna della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia e Cristiano Corazzari, Assessore a Territorio e  Pesca, Regione Veneto. 

Tema del dibattitto, moderato da Fabio Gallo conduttore, LineaBlu, è stato il futuro  dell’acquacoltura in Italia e come incrementare e tutelare la produzione sostenibile.  Dalla tavola rotonda è  emerso che lo strumento primario per raggiungere questo obiettivo è sicuramente la promozione ed il sostegno  alla produzione nazionale attraverso una informazione intensa e corretta nei confronti dei consumatori.

 Nel corso  del suo intervento, il Ministro Francesco Lollobrigida ha sottolineato che nell’acquacoltura di terraferma  è necessario attivare il coordinamento e le sinergie tra i diversi enti ed operatori della filiera affinché la risorsa  acqua venga utilizzata al meglio. 

Promozione e informazione sui prodotti di acquacoltura, occasione di confronto  tra gli operatori del settore sono proprio tra gli obiettivi di AquaFarm, mostra-convegno internazionale dedicata  all’acquacoltura, molluschicoltura e industria della pesca, quest’anno alla sua sesta edizione. Per dare uno spazio da protagonista anche al settore  della coltivazione delle alghe e microalghe, è nato il marchio AlgaeFarm che ha contraddistinto  l’area evento dove sono sstaate presentate le migliori realtà professionali dedicate alla filiera dell’alghicoltura: dalla ricerca scientifica ai  produttori di apparecchiature, dai coltivatori a coloro che utilizzano le microalghe in diversi settori, tra cui  nutraceutica, alimentazione, energia e industria.

 Anche NovelFarm, la mostra-convegno dedicata alle colture fuori  suolo nata all’interno di AquaFarm e arrivata alla sua quarta edizione, è un evento unico in Italia e in forte  espansione. Grazie alla verticalità della proposta espositiva e dei temi trattati dall’agenda congressuale focalizzati  sulle colture soilless, l’evento ha presentato   tutte le novità in ambito scientifico e tecnologico finalizzate a perfezionare  i metodi di coltura affinché rendano sempre di più e sempre meglio, mentendo alti livelli di qualità e allo stesso  tempo stabilità nelle caratteristiche organolettiche e nutritive degli alimenti.     

120 espositori, il 35% proveniente  dall’estero, quasi 7000 mq di area espositiva nei padiglioni 4 e 5, oltre 30 conferenze in programma e più di un  migliaio di pre-accreditati online: questi i numeri di un evento che in pochi anni si è affermato come punto di  riferimento importante sul piano internazionale per le realtà professionali che lavorano nei comparti protagonisti,  direttamente o indirettamente, ma anche come occasione accademica di approfondimento e dibattito tra esperti.  Accanto all’agenda tecnico scientifica le manifestazioni hanno presentato  anche altri eventi collaterali di carattere più  divulgativo realizzati in collaborazione con il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste  come gli show cooking finalizzati a promuovere l’uso in cucina del pesce di acquacoltura e i laboratori ludico- didattici alla scoperta del pesce italiano di qualità riservati agli studenti degli ultimi anni delle primarie e  secondarie. 

Numeri da record alla Fiera di Pordenone: una crescita del 62% dei visitatori rispetto al 2022 e + 25% se il valore viene confrontato all’ultima edizione pre-covid è il dato che meglio di tutti definisce il successo della sesta edizione di AquaFarm e della quarta di NovelFarm. L’allevamento di specie acquatiche e coltivazione di alghe da

un lato (AquaFarm e AlgaeFarm) e le colture in ambiente controllato e vertical farming dall’altro (NovelFarm) sono stati i fili conduttori di due giornate molto intense e ricche di contributi e spunti di riflessione, in questo progetto fieristico che si sta affermando come un punto di riferimento su scala mondiale. Anche quest’anno il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste è stato tra i protagonisti delle due giornate in fiera che si sono aperte con la presenza del Ministro Francesco Lollobrigida al convegno inaugurale. I numeri del successo di quest’anno sono ancora più chiari se si guarda alla presenza di 120 espositori, il 35% proveniente dall’estero, quasi 7000 mq di area espositiva nei padiglioni 4 e 5, oltre 30 conferenze in programma con 130 relatori provenienti da tutto il mondo. Una proposta fieristica vincente anche sotto l’aspetto qualitativo espresso dai prodotti e dalle tecnologie in mostra e dai contenuti scientifici presentati nei convegni. “Il format che affianca stand espositivi e un programma di conferenze specializzate è vincente perché queste fiere guardano verso l’innovazione e la ricerca: due aspetti fondamentali per i settori protagonisti, fortemente proiettati al futuro, e sulle quali vogliamo investire sempre più”. Grande successo anche per la prima edizione di HORECA NEXT, Biennale delle tecnologie e forniture per l’ospitalità che si è tenuta il 13, 14, 15 febbraio sempre alla Fiera di Pordenone e che ha registrato un’importante presenza di ristoratori, chef, albergatori e

gestori di bar. Molto interesse per le novità in esposizione all’interno di questa manifestazione che ha offerto agli operatori del settore HORECA una panoramica su prodotti, tecnologie innovative, tendenze del mercato e nuove opportunità di business.

Oltre 150 le aziende presenti in fiera dai brand più noti fino alle piccole aziende ad alto tasso di innovazione e ai produttori agricoli di qualità. Tra le novità che più hanno colpito i visitatori ci sono sicuramente i software e le tecnologie dedicate a rendere più veloce ed efficiente la gestione del servizio ai tavoli anche con l’intervento di operatori robot per gestire la comanda e la consegna dei vassoi e i portali on line dedicati alla promozione di prodotti di qualità anche tipici locali e strutture ricettive con offerte personalizzate per persone con esigenze specifiche: famiglie con bambini, persone anziane, persone con disabilità, viaggiatori che portano con sé il proprio amico a quattro zampe e chi viaggia in solitaria. Horeca Next dà appuntamento al 2025.

Per la Fiera di Pordenone è già tempo di allestire le lussureggianti scenografie di Ortogiardino in programma dal 5 al 12 marzo.

Share Button

Comments are closed.