22/02/2024

“Qui rischia di saltare tutto se non saranno assunti provvedimenti tempestivi, la gestione dei minori stranieri non accompagnati è stata completamente scaricata sui sindaci e non ce la facciamo più, questo è il messaggio che, mi auguro, arrivi al ministro Lamorgese”.

Il sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna, sarà presente domani a Trieste, insieme agli altri colleghi dei capoluoghi regionali, all’incontro con il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese giunta a Trieste per affrontare il tema del forte aumento dei flussi migratori in Friuli Venezia Giulia.

“La situazione è resa ancora più difficile e preoccupante dalle norme anti Covid 19- rimarca Ziberna- che richiedono spazi aggiuntivi che ormai sono esauriti. La gestione di questo fenomeno deve mutare radicalmente perché non è aderente alla realtà. Spesso ci si trova di fronte a persone che, chiaramente, non sono minori ma siccome lo dichiarano e sembra non ci siano strumenti scientifici per riconoscere l’età dobbiamo assisterli come se lo fossero e questo già falsa notevolmente il sistema di accoglienza. Inoltre, moltissimi di questi presunti minori, dopo essere stati accolti in centri specializzati , passato qualche giorno si dileguano e nessuno li vede più. Cosa fanno, dove vanno? Nessuno lo sa. Teniamo presente che, in Friuli Venezia Giulia sono scappati anche minori che avevano già fatto il tampone e sono risultati positivi mettendo così a rischio la salute di chi incontrano sulla loro strada. La nostra regione, per la sua posizione geografica è particolarmente colpita da questi flussi, basti pensare che solo in Comune di Gorizia prevede quest’anno una spesa di oltre 2 milioni di euro, ed è indispensabile che, come ho detto, si intervenga subito, prima che l’intero sistema vada in tilt”.

Share Button

Comments are closed.