06/12/2022

“La Commissione regionale per le pari opportunità del Friuli Venezia Giulia (Crpo Fvg) sta seguendo con molta preoccupazione l’evolversi della situazione del conflitto in Ucraina. Il nostro pensiero non può che essere rivolto alle donne, ai bambini, alle persone fragili che stanno attraversando l’inferno e le conseguenze drammatiche di un conflitto che continua ad affliggere la popolazione ucraina”.

Lo afferma in una nota la presidente della Crpo Fvg, Dusy Marcolin.

“Siamo in grande apprensione e continuiamo a monitorare le modalità che nella nostra Regione si stanno via via definendo in questi giorni – aggiunge la Marcolin – per aiutare concretamente le persone che riescono a fuggire dai luoghi martoriati dagli attacchi e per inviare beni di prima necessità e medicinali per coloro che non possono, invece, muoversi”.

“Rammentiamo, pertanto, l’invito a rivolgersi ai canali ufficiali come le amministrazioni comunali, la Protezione civile, le associazioni e le organizzazioni di solidarietà perchè è fondamentale che la grande generosità che i nostri corregionali stanno dimostrando sia gestita in modo coordinato – sottolinea la presidente della Crpo Fvg – per evitare che si creino situazioni di confusione e, soprattutto, per far sì che gli aiuti vengano usati nel modo più appropriato”.

“Ciò che auspichiamo – conclude la nota – è che siano attivate tutte le iniziative e le condizioni affinché, quanto prima, venga a cessare questo conflitto e sia ristabilita e rispettata la pace”.

Share Button

Comments are closed.