18/08/2022

La Sala Maggiore del Palazzo della Borsa a Trieste ha ospitato un grande evento nell’ambito del progetto di valorizzazione del “Tirime su – Coppa Vetturino™” realizzato dal Consorzio Culturale del Monfalconese, dall’Ecomuseo Territori “Genti e Memorie tra Carso e Isonzo”, dalla Camera di Commercio Venezia Giulia, da Aries e da PromoTurismoFvg

Un dessert può diventare nel tempo un bene in grado di rappresentare l’anima di un territorio e un volano per la sua promozione turistica ed economica. Un caso che finirà per essere studiato è sicuramente quello del “Tiramisù”. Un dolce che ha una storia tanto affascinante quanto ancora poco conosciuta, quella del “Tirime su – Coppa Vetturino™”, il capostipite di tutte le versioni di “Tiramisù”.

Per colmare questo “gap” di conoscenza è partito da poco un progetto di valorizzazione del “Tirime su – Coppa Vetturino™”.Non molti sanno, infatti, che la versione originaria del “Tiramisù” sia stata creata dallo chef stellato Mario Cosolo per il ristorante di famiglia “Al Vetturino” che all’epoca – siamo alla fine degli anni 30 – si trovava a Pieris, in provincia di Gorizia.

«Con questo progetto vogliamo far conoscere questa eccellenza al di fuori del nostro territorio – ha sottolineato il vicepresidente della Camera di Commercio Venezia Giulia Gianluca Madriz. L’azione che stiamo svolgendo avrà, infatti, una portata internazionale. Il “Tirime su – Coppa Vetturino™” sarà fra i protagonisti della “Tiramisù World Cup” con la sua ampia cassa di risonanza mediatica.

«Quando ero giovane, negli anni 60, il “Tiramisù”, insieme alla pizza, era già un classico delle nostre serate – ha ricordato l’assessore alla cultura sport turismo del Comune di Trieste Giorgio Rossi -. Il fatto che sia nato nel nostro territorio è stata per me una scoperta estremamente piacevole. Fondamentale quindi fare squadra per promuovere al meglio questa eccellenza». “Assist” subito raccolto da Claudio Fratta, il sindaco di San Canzian d’Isonzo, comune che ospita la frazione di Pieris. «Abbiamo già realizzato alcune iniziative per promuovere il dolce ideato da Mario Cosolo come una mostra permanente sulla storia del “Tirime su – Coppa Vetturino™” e i cartelli informativi all’ingresso del nostro comune. Il ristorante “Al Vetturino” per decenni è stato infatti un punto di riferimento per gli amanti della buona cucina di tutta la regione. Da qui questo dessert ha conquistato prima il Friuli Venezia Giulia e poi il mondo intero».

Il direttore generale di PromoTurismoFvg, Lucio Gomiero, ha posto l’accento sulla valenza turistico-culturale acquisita ormai dal “Tiramisù”.

Il progetto di valorizzazione del “Tirime su – Coppa Vetturino™” nelle prossime settimane prevede ulteriori azioni di formazione per ristoratori, chef, pasticcieri e personale di sala che potranno utilizzare il “Disciplinare” della ricetta originale del dessert. «L’obiettivo – ha rimarcato il presidente della Fipe Trieste Bruno Vesnaver – è quello di creare un gruppo nutrito di ristoratori che avranno stabilmente il “Tirime su” nei loro menù».

Nel corso dell’evento – moderato dal giornalista enogastronomico Stefano Cosma – il presidente Consorzio Culturale del Monfalconese Davide Iannis si è soffermato sul ruolo degli ecomusei nella valorizzazione del territorio locale. «Da anni – ha ricordato – stiamo lavorando per far conoscere il “Tirime su – Coppa Vetturino™”. Temi toccati anche dal docente di Storia dell’agricoltura e

dell’alimentazione dell’Università di Padova Danilo Gasparini nel suo intervento dal titolo “Valore della conservazione e valorizzazione delle ricette storiche”. «Le ricette – ha spiegato – giocano un ruolo importantissimo per il loro valore in termini di memoria di una comunità. Quella portata avanti con il “Tirime su – Coppa Vetturino™” è una straordinaria operazione di costruzione di identità». Cristina Menis del Social Team di PromoTurismoFvg ha invece parlato dell’importanza dello “storytelling” per intercettare nicchie di mercato che non devono essere trascurate.

A seguire è stato proiettatto in anteprima il documentario “La vera storia del Tiramisù”, realizzato da Wannaboo Video Productions in collaborazione con Friuli Venezia Giulia Film Commission. L’evento si è quindi concluso con un momento particolarmente atteso: lo “show cooking” – con una degustazione finale molto apprezzata – del “Tirime su – Coppa Vetturino™” curato dalla “pastry chef” Loretta Fanella e da Flavia Cosolo, la figlia dello chef Mario Cosolo che da molti anni si dedica alla promozione di questa ricetta.

Share Button

Comments are closed.