05/12/2022

Il collegamento ferroviario Trieste-Lubiana-Vienna di austrungarica memoria potrebbe tornare d’attualità. Su invito della regione Friuli Venezia Giulia si sono incontrati a Trieste per un tavolo tecnico e di fattibilità i concessionari delle ferrovie italiane, slovene ed austriache. IL progetto sarebbe percorribile se proposto con i necessari raccordi al sistema trasportistico locale, Nell’occasione è stato ribadito l’interesse comune alla riattivazione di
una linea, che riveste carattere storico per il capoluogo regionale, e che in passato metteva in rete le città della Mitteleuropa. Per centrare l’obiettivo si ipotizza di attingere o al programma europeo ‘Central Europe’ e ‘Spazio Alpino’, che finanziano la cooperazione transnazionale, e i programmi transnazionali Italia-Austria e Italia-Slovenia.
Intanto si parte con il business plan e un indagine di mercato e un servizio pilota per testare l’efficacia della eventuale riattivazione della linea, e valutare se i costi relativi potranno essere sostenibili nel lungo periodo attraverso l’esercizio della stessa linea.
Nel contempo è stato proposto di attivare un tavolo di lavoro per affrontare e risolvere le criticità del collegamento tra Trieste e Opicina, e degli attuali servizi ferroviari in coincidenza con Lubiana, relativamente all’interoperabilità fra i due Paesi, e all’adeguamento della viabilità adiacente alla Stazione di Opicina.

Share Button

Comments are closed.