10/06/2024

Udine, marzo 2023 – Sviluppare la collaborazione tra portatori di interesse e tra realtà che operano nel settore  acqua sul territorio a diversi livelli, coordinare una rete culturale sul tema per migliorare la comunicazione e  raggiungere con più efficacia i cittadini per renderli più consapevoli e sensibilizzarli sul temi della sostenibilità e  della gestione della risorsa acqua, partire dalle scuole, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030: sono questi gli  obiettivi della serie di iniziative organizzate in occasione della Giornata mondiale dell’Acqua dal tavolo territoriale  promosso dall’Università di Udine con i dipartimenti Politecnico di Ingegneria e Architettura, Scienze  agroalimentari, ambientali e animali, Lingue e Letterature, comunicazione, formazione e società e all’interno del  progetto COMUNICare H2O, a cui aderiscono Acquedotto Poiana, Legambiente Fvg, Cevi- Centro di volontariato  internazionale e Consumatori Attivi, con il patrocinio del Comune di Udine.

Il programma prevede 5 eventi distribuiti su diverse sedi dal 22 marzo al 1° aprile e dedicati a pubblici differenti,  con l’obiettivo di creare una cultura consapevole sulla risorsa acqua, proponendo iniziative sul territorio che  possano coinvolgere addetti ai lavori, cittadini, giovani, con un approccio divulgativo diversificato. “Siamo molto  felici di poter incontrare pubblici così diversi grazie al programma di iniziative che abbiamo ideato insieme a tutti i  partner del progetto COMUNICare H2O – sottolinea il referente scientifico Daniele Goi, docente di Ingegneria  sanitaria – ambientale del dipartimento Politecnico di Ingegneria e Architettura dell’ateneo friulano -Il nostro  obiettivo è di informare e rendere più consapevole la cittadinanza rispetto ai temi del Ciclo Idrico Integrato,  offrendo occasioni in cui promuovere la conoscenza, il dibattito e la condivisione sul territorio regionale, aperti a  collaborare con tutti i portatori di interesse. Servizio e Ciclo Idrico Integrato sono due facce della stessa medaglia,  per avere valore devono stare assieme”.

Si parte mercoledì 22 marzo nell’auditorium della biblioteca universitaria dei Rizzi dalle 9:30 alle 13 con il  1°seminario dell’Autorità Unica per i Servizi Idrici e i Rifiuti (AUSIR) “Risorsa acqua e territorio: attualità e casi  studio in FVG”, un incontro di approfondimento aperto al pubblico dedicato ai progetti di ricerca sui temi della  gestione e trattamento dell’acqua, presentati dal gruppo di Inquinamento e depurazione dell’ambiente del  dipartimento Politecnico di Ingegneria e Architettura dell’Università di Udine e dai gestori regionali del Servizio  idrico integrato. Nel pomeriggio del 22 dalle 15:30 al 17:30 in piazza Matteotti, spazio alle attività ludico- scientifiche, con giochi, attività e video 3D per bambini dai 6 agli 11 anni e famiglie, organizzato dai dipartimenti  Politecnico di Ingegneria e Architettura e di Scienze agroalimentari, ambientali e animali dell’ateneo in  collaborazione con l’Associazione culturale Kaleidoscienza, CeVI – Centro di Volontariato Internazionale,  Acquedotto Poiana e Consumatori Attivi.

Giovedì 23 marzo sarà la volta della scuola secondaria di primo e secondo grado con una mattinata formativa e di  sensibilizzazione in programma all’Istituto Bearzi dalle 8.30 alle 13. Nell’arco della mattina gli studenti del  Malignani di Udine, accompagnati dai dottorandi del gruppo di Inquinamento e depurazione dell’ambiente,  incontreranno i ragazzi delle scuole medie del Bearzi, per spiegare il ciclo idrico integrato e realizzare alcune  esperienze nei laboratori della scuola. L’evento rappresenta l’esito di un percorso che ha visti impegnati gli  studenti dell’ITI Malignani nei percorsi trasversali per le competenze e l’orientamento con il dipartimento  Politecnico di Ingegneria e Architettura dell’ateneo. All’evento partecipa anche CeVI – Centro di Volontariato  Internazionale che mette a disposizione dei ragazzi alcuni visori 3D per un’esperienza immersiva nel ciclo idrico  integrato. La mattinata è sostenuta da tutti gli enti partecipanti al progetto COMUNICare H2O.

Venerdì 31 marzo le attività si sposteranno al Centro Balducci di Zugliano dove, dalle 20:30 alle 22:30, si  svolgerà una serata di riflessione e confronto sulla crisi idrica globale e locale dal titolo “L’acqua tra crisi climatica  e responsabilità”, organizzata da CeVI – Centro di Volontariato Internazionale, con l’intervento di Adriano Sella,  educatore, scrittore e conferenziere nel campo dei nuovi stili di vita che parlerà di “ “Stili di vita personali e  collettivi per un bene comune: l’acqua”.

Gli eventi si concluderanno sabato 1° aprile all’auditorium Zanon di Udine dalle 8:30 alle 12 con l’incontro “Un  diritto in cattive acque”, organizzato da CeVI – Centro di Volontariato Internazionale. Gli studenti scuole  secondarie di secondo grado di Udine esporranno gli approfondimenti emersi in seguito della partecipazione ai  percorsi didattici sull’acqua promossi da CeVI, Legambiente FVG, Università di Udine ed altre realtà locali e  ascolteranno gli interventi degli esperti sul tema della tutela della risorsa idrica e del diritto all’acqua. 

Share Button

Comments are closed.