17/05/2024

di Igor Pezzi

Nella 34esima puntata di Radio&Guest per Euroregionenews abbiamo chiacchierato con Roberto Revelant, attuale sindaco di Gemona del Friuli, una delle capitali del patrimonio turistico storico e sociale del regione Friuli Venezia Giulia.

Roberto è stato, da sempre, impegnato nel sociale. Geometra professionista e sportivo, ha dedicato molti anni della sua vita al calcio nelle squadre locali. Ad un certo punto della sua vita ha incontrato la politica, vicesindaco con la giunta di Paolo Urbani e dopo essere stato consigliere regionale per cinque anni, ha voluto ritornare nella sua Gemona, dove è cresciuto e vissuto sin dalla sua nascita e ha creato la sua famiglia, per dare un’ulteriore contributo alla sua comunità che gli ha dato molto, diventando sindaco. La cultura amministrativa e l’esperienza maturata nelle precedenti esperienze politiche sono state utili ad affrontare questo mandato per nulla facile a causa della pandemia. “Sono uno dei tanti ragazzi comuni con la passione per il sociale prima della politica” in questo modo Revelant ha concluso la sua risposta alla domanda chi è il sindaco di Gemona. Nell’intervista abbiamo toccato i vari passaggi inevitabili che la comunità ha dovuto affrontare per quanto riguarda la pandemia e Revelant si è detto soddisfatto e ringrazia la sua comunità per il senso di responsabilità che ha avuto in questo ormai anno abbondante segnato dal covid-19. Di certo non sono mancati i problemi -continua Revelant- spesso come altre comunità c’è stata difficoltà ad interpretare i DPCM, ma nonostante questo la comunità gemonese si è comportata bene, una comunità che nella sua storia ha dovuto già affrontare eventi drammatici come il terremoto del 1976. Come ha sottolineato il sindaco, “siamo davanti a due eventi sì drammatici ma, comunque, diversi tra loro e purtroppo, anche in questo caso, Gemona ha dovuto inevitabilmente fare i conti con le perdite umane e spesso con degli affetti a noi cari”. Gemona e turismo insieme allo sport sono un binomio ormai che va consolidando sempre più, con diverse attrazioni storiche e uniche al mondo come la statua di San Cristoforo, una delle più alte la mondo, e la facciata del Duomo restaurata e riportata alla sua maestosità originale. A Gemona ha sede la Cineteca della regione, c’è il primo santuario al mondo dedicato a San Antonio e, a proposito dell’anniversario dei 700 anni dalla morte del sommo Poeta, possiamo trovare la campana di Dante (prima traccia del poeta in regione). Gemona offree la possibilità di praticare svariati sport all aportata di tutti,dalla bike al trekking. alla vela sul lago dei tre comuni, dall’atletica al parapendio, cui cui il gemonese è un punto di riferimento a livello internazionale. E sembre nell’ambito dello sport, Gemona si collega al parogetto “Sportland”.

Share Button

Comments are closed.