31/01/2023

di Igor Pezzi

Nella puntata N.107 di Radio & Guest, Igor Pezzi ha incontrato Massimo Tramontini, giornalista che si occupa di comunicazione e segue il portale delle Osmize. www.osmize.it.

Le Osmize si presentano come un luogo nel quale poter vivere usi e costumi enogastronomici del Carso triestino. La loro storia è molto antica, risale addirittura al 1784, periodo in cui è stato costruito il porto di Trieste, il vecchio porto Franco. In quel periodo divenne importante anche il commercio del vino per Trieste.

Il portale si occupa di comunicare le attività delle Osmize, che sono aperte per la maggior parte tutto l’anno, in primavera e Autuno. Di solito si mangia in case private dove sale e

giardini vengono adibite per la somministrazione di prodotti autoctoni, regola fondamentale per definirsi Osmiza, sono tutti piatti freddi, nulla è cotto, eccetto certe pietanze che comunque vengono cotte altrove ma prodotte in osmize (es.il cotechino).

Le Osmize ormai grazie anche al portale www.osmiza.it sono diventate un punto di riferimento turistico, perché sono frequetate non solo da triestini (sottolineamo che le osmize sono tipicamente triestine) ma anche da turisti della regione , stranieri come austriaci, francesi e anche da giapponesi, chi passa per Trieste conclude -Tramontini- vuole passare anche per le Osmize.

Share Button

Comments are closed.